PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Rosso e Bianco

Ne lo picciolo
ire
de nostra terena vita,
stanza lo Rosso spirtello
prenne,
bravo assai
a facce fa peccati
è,
ma li conti
co n'andro
fa deve,
che pure stanza c'ha,
e Bianco spirtello
è,
e fino a quanno
ste forze
s'equipareno,
pace ne li cori
avemo
e lontano da le celle
stamo.

 

3
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • - Giama - il 13/02/2012 15:55
    una continua lotta, un dilemma eterno la scelta tra l'uno o l'altro...
    detto in modo ironico epiacevole!

    bravo Don
    ciao ciao
  • Anna Rossi il 13/02/2012 11:32
    motlo ok Dom!!.. un po' ostico il dialetto ma a rileggerla ben, poi, si intende
  • senzamaninbicicletta il 13/02/2012 09:25
    ricca di umorismo, profonda nel concetto, divertente e elaborato allo stesso tempo il linguaggio. davvero graditissima
  • loretta margherita citarei il 13/02/2012 09:15
    purezza e peccato, ottima riflessione bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0