accedi   |   crea nuovo account

Chiudi la porta

Hai chiuso la porta
serrate le imposte
usato il lucchetto per ogni armadietto
non entra più luce
ne sei proprio certa?

Bene... allora inizia ad urlare
grida il dolore che ti lacera il cuore
sbatti il tuo viso contro quel muro
fai scorrere il sangue lungo il tuo corpo.

Non cercare di uscire
senza avere vomitato tutto il dolore
che resti in quei luoghi
dove potrai ritrovarlo
ogni giorno.

Ora che tutto hai vuotato
che la voce è incapace di parole d'amore
che il corpo soffre per le ferite e non prova piacere
che la mente è offuscata e pare essersi svuotata
esci!

Chiudi la porta alle tue spalle
le imposte non spalancare
i cassetti non tornare ad aprire.

Certo sei vuota e non provi dolore
apatica. scialba, brutta
ma cosa importa
conosci bene il luogo del tuo amore
puoi sempre tornare
ed aprir quella porta.

 

11
18 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 15/02/2012 11:01
    questa tua bella poesia parla di amore e solitudine... ma in realtà la si potrebbe estendere ad ogni campo della vita... mi piace il messaggio: puoi sempre chiudere la porta perchè tanto non è mai chiusa definitivamente... se ho ben capito...
  • senzamaninbicicletta il 14/02/2012 19:08
    un ossimoro questa poesia. bravissima, oltre all'esposizione talvolta "violenta" della disperazione e della delusione ci sta tanta passione in questa poesia, forse speranza, ma è qualcosa che non mi piace e preferisco pensare sia prendere a calci in culo la vita proprio quando hai vomitato anima e cuore nell'armadietto della sofferenza. sei molto brava.

18 commenti:

  • Anonimo il 20/02/2012 17:21
    Talmente forte e potente da far venire i brividi. Straordinaria.
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 15/02/2012 19:53
    molto bella; forse la pulirei un pochino però ha la sua musicalità e... molto dolore! ciao stella
  • Fernando Piazza il 15/02/2012 15:10
    Felicità e dolore possono essere a volte le facce di una medesima medaglia, solo che viverle non sortisce gli stessi effetti. Così, ciò che ieri ci faceva volare leggeri e impalpabili come su una nuvola può farci oggi sprofondare in un vortice di fiamme cocenti e divoranti... Versi resi efficacemente in cui si percepisce il dolore per una perdita subita ma anche la forza di reagire per potersi risollevare.
  • Teresa Tripodi il 15/02/2012 12:04
    Bellissima... ottima metafora quella della stanza senza luce... chiudere la porta, farlo e basta la stanza è una cella di ricordi belli ma che diventano i demoni peggiori per la fine di un qualcosa che di bellezza, intesa come amore gioia e sentimento, si nutriva. Il ritornare poi su quel che è stato, la via già conisciutaè come una fiammella di speranza accesa ancora. Brava.
  • Anonimo il 14/02/2012 20:35
    bella intensa e piena di sentimento brava stella...
  • giuseppe bevacqua il 14/02/2012 11:11
    struggente, travolgente, tenera, io non aprirei di nuovo la porta per non soffrire ancora.
  • Aedo il 13/02/2012 23:45
    Una poesia molto intensa sul piano espressivo. Brava!
  • Anonimo il 13/02/2012 20:39
    Versi coinvolgenti, profonda. Mi è piaciuta molto Stella, soprattutto la chiusa.
  • Salvatore Maucieri il 13/02/2012 19:22
    Splendida opera. Stile perfetto. Scorrevole. Molto piaciuta. Introspezione profonda. Bravissima. Ciaoooooooooooooo
  • Anonimo il 13/02/2012 18:52
    Ho sentore che si parli di un amore "malato", di quelli che provocano un immenso dolore, per giunta consapevole, ma da cui non si riesce ad allontanarsi... la porta si chiude per riaprirla ancora. I versi, belli, grondano sofferenza.
    Un abbraccio Stella!
  • Anonimo il 13/02/2012 17:45
    Quasi non serve commentare la forza e la bellezza di queste parole sono cosi' evidenti. Brava come sempre!!!
  • Alessandro il 13/02/2012 17:44
    A porta chiusa, un doloroso eremitaggio durante il quale sfogare un dolore pazzesco. Necessità di svuotarsi, lontani dal mondo. Davvero piaciuta
  • loretta margherita citarei il 13/02/2012 17:32
    molto originale apprezzata
  • gina il 13/02/2012 17:18
    Tornerà la luce, ma prima riscopri il tuo valore...
  • Elisabetta Fabrini il 13/02/2012 17:08
    L'amore è dentro di te... puoi nasconderlo o far finta che non ci sia ma c'è e devi sempre fare i conti con lui, a volte anche dolorosamente... bellissima poesia, il dolore si sente davvero!!
  • Gianni Spadavecchia il 13/02/2012 17:07
    Magari fosse così facile dare uno sguardo al passato e riviverlo.. Ma il dolore resta anche nel futuro.. Ciao Stella!
  • Anonimo il 13/02/2012 16:52
    Bella!!! Mi piace la chiusa!
  • Vilma il 13/02/2012 16:42
    versi che ho apprezzato... e chi nella vita non l'ha mai fatto??...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0