accedi   |   crea nuovo account

Le fleurs que tu avais

Les fleurs que tu avais
dans tes mains heureuses,
mon amour,
etaient les fleurs,
qu'ont baisè ta jeunesse,
je le sais que la vie,
passe avec beaucoup de vitesse,
mais elle t'invite, crois,
a donner la juste valeur,
au sourire e aux larmes,
rien va transcourir sans sens,
Dieu prepare pour toi e pour chaque homme,
un grande fleuve d'or,
où il a mis les roses,
qui sont les moments d'amour
que tu es appelè à offrir comme cadeau
aux personnes que tu verras;
toutes les choses, amour,
ont le parfume de l'eternitè,
d'une flame antique mais toujours neuve,
qui va bruler notre ame,
pour faire la croitre,
jusqu'a decouvrir
la vraie source d'amour.
Ne pas serrer tes oreilles,
et sentiras la musique du ciel,
les caresses des nuages,
le vent furieux mais doux
que t'invite à faire de tes jours
une chanson de sucre et miel,
la lune te protege,
mon amour,
elle me l'a dit,
dans l'espace infini d'une nuit,
et pour surveiller tes reveries,
m'a donnè le privilege de t'aimer.
Si nous vivrons ensemble, donc,
decouvrirons pour toujours,
le sens de notre chemin,
et chaque parole que nous nous dirons,
aurà la voix du soleil.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Elisabetta Fabrini il 18/02/2012 15:09
    Questa mi era sfuggita... bellissima, dolcissima, e il francese le dona grazia ed eleganza... complimenti davvero!
    Baci Ely
  • Vincenzo Capitanucci il 16/02/2012 21:42
    Ti ho mandato Cristiano.. qualche correzione in messaggio privato... poche cose...
    con stima
    v
  • cristiano comelli il 16/02/2012 15:57
    Caro Vincenzo, in un'ottica di correzione fraterna, ti pregherei davvero di indicarmi le imprecisioni cosicchè io possa correggerle. Grazie e cordialità.
  • Vincenzo Capitanucci il 16/02/2012 14:26
    Bellissima Cristiano.. c'è soltanto qualche piccola imprecisione.. ma è scritta benissimo...
    io che sono di madrelingua francese... farei mille errori più di Te...

    un grand fleuve d'or... où il a mis les roses...
  • senzamaninbicicletta il 15/02/2012 06:29
    meno male che c'è google. molto bella. complimenti
  • cristiano comelli il 14/02/2012 23:48
    Grazie, Giama, troppo buono davvero. Diciamo che ho rispolverato un pochino del francese che avevo studiato. Mi scusino i francesi madrelingua ma sto cercando di impararlo sempre meglio. Le lingue sono la mia passione, anche se le parlo in modo sconclusionato. Grazie per la consueta attenzione e buona notte.
  • - Giama - il 14/02/2012 23:38
    altro che gioco,
    meravigliosi versi caro Cristiano!

    difficile evidenziare solo alcuni passaggi di questa tua, perchè occorrerebbe copiare pressochè tutta la poesia...

    ottima!

    complimenti!

    ciao ciao
  • cristiano comelli il 14/02/2012 23:32
    Merci beaucoup, Anne, c'etait seulement un jeu. Bonne nuit aussi à toi.
  • Anonimo il 14/02/2012 23:16
    Parbleu! un amour in France? C'est magnifique!! Bonne nuit.
  • cristiano comelli il 14/02/2012 22:15
    Chiedo perdono in anticipo a francofoni e francofili, rilevo subito da me un errore nel titolo perchè, per distrazione, ho scritto "le fleurs" e non "les fleurs". Me ne scuso e ringrazio per l'eventuale attenzione. Cordialità.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0