username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'anima gemella

Dov'eri mentre ti chiamavo
e la mia voce dentro
si rompeva sul limitar dell'ugola
smorzata da un singhiozzo?
Non c'eri eppure ti sapevo
errante come me alla mia ricerca
anima in vetrina
dentro a letti sbagliati e tristi feste.
Non conoscevo te, che aspetto avevi
e già mi domandavo che facevi
nell'angolo di mondo che occupavi.
A un tratto l'immagine sfocata
ha preso definizione e forma
come il mio sorriso e la mia gioia:
sei arrivata.

 

7
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/10/2013 04:45
    apprezzata... complimenti..

5 commenti:

  • annaritaq. il 22/02/2012 18:06
    Incontrare chi si aspettava da sempre è un miracolo irripetibile,è riconoscersi in uno sguardo solo che illumina le ore non più grigie.
  • Teresa Tripodi il 15/02/2012 22:43
    Davvero bella... gradevole alla lettura... bravo
  • stella luce il 15/02/2012 22:32
    ... stupenda molto vicina la mio pensare... quando essa arriva non ci vogliono parole o gesti eclatanti lo senti nel cuore e ti conprendi anche senza parlare... e se hai la fortuna di viverla è sublime amore...
  • karen tognini il 15/02/2012 21:59
    Bello quando arriva.. la si riconosce subito e si diventa un tutt'uno d'Amore...
    Bravo Ale.. un piacere rileggerti
  • Ada Piras il 15/02/2012 21:50
    Bellissima.. complimenti.