accedi   |   crea nuovo account

Se tu mi guardassi

Se ancora tu mi guardassi
con quella luce negli occhi
e con il desiderio di un sogno
infondo al cuore
così che per pochi attimi io
potessi risplendere di quella luce
che mi trasfigura
e mi rende simile al sogno tuo.
Un bagliore nei tuoi occhi
il calore di un sorriso celato
è l'infinito che nasce e muore
nella capacità di sentire di essere
quel millesimo di secondo
in cui guardandoti
vorrei essere davvero così,
come tu mi vedi
vorrei bearmi di quella luce
con la bocca tacere
con un sorriso dirti grazie
lasciando parlare il cuore mio.

 

3
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • SERENA il 17/02/2012 16:09
    Grazie accetto il consiglio, ma la scrissi più di 20 anni fa ed espressi solo una grande emozione. ciao
  • A. A. il 17/02/2012 13:01
    Ascolta. Alcune parole sono semplici ma compensate dall'efficacia delle immagini. Ma il problema sta nel sistema metrico dei versi. Scriverli tutti attaccati fa perdere molto alla poesia.

    Per tanto ti consiglio di frammentarli, io la farei cosi (es.):

    "un bagliore nei tuoi occhi, calore di un sorriso celato tra l'infinito che muore e rinasce nella capacità di percepire l'essenza di quel guardarti,

    semplicemente
    come tu mi vedi.

    Vorrei bearmi di quella luce
    su la bocca e tacere
    con un sorriso
    e poi dirti grazie
    lasciando parlare il mio cuore.

    Questo è un esempio di come la farei io.

    Mah, ovviamente è solo un consiglio.

    Un saluto

    A. A.
  • SERENA il 17/02/2012 12:59
    grazie anna
  • anna marinelli il 17/02/2012 11:27
    un linguaggio semplice ma convincente, brava!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0