accedi   |   crea nuovo account

Michael

Grandi occhi scuri sotto la falda del fedora, giochi di luce sulle sue spalle, le gambe slanciate si muovono veloci nei pantaloni di lamé color oro, come fiamme, sul palco; un grande cuore arde nell'ampio petto, é gonfio di passione mentre le note scorrono come un fiume in piena dalla sua bocca; il suo sorriso, é il più bello che abbia mai visto!
La luce dei riflettori si diffonde sul cappello, fra i capelli raccolti, nei grandi occhi, fa brillare il suo guanto d'argento nel buio, i calzini, tutto il suo volto é come scolpito dal suono, dal ritmo; la sua giacca brilla di mille colori, fra ricami di cristalli, é il trionfo dell'arte, del movimento di un corpo carico d'adrenalina, che riempie la scena.
Il Re del Pop canta, danza, ama, mentre la folla urla persa nel delirio della musica
che spezza le barriere, per arrivare in alto, sulla vetta, dove solo i grandi sanno
arrivare.
I suoi gesti sono precisi, meccanici; tutto si muove nella macchina perfetta come se,
non esistesse nulla oltre il suono, la danza come...
un fuoco d'artificio che esplode senza mai spegnersi!

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 17/02/2012 18:55
    Direi semplicemente che il suono, quando riesce a farsi canto, ci annoda con l'essenza del cuore. Cordialità.

1 commenti:

  • sergio il 17/02/2012 13:49
    bella e apprezzata anche se particolare

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0