accedi   |   crea nuovo account

Sete d'Amore

Il mondo odia la Tua anima
teme nella vita inverosimile che porta in Lei
lo sbriciolarsi in vanagloria delle sue meccaniche leggi

fa di tutto per seppellirla
denunciando alle borse
l'inesistente valore del Suo viso in oro

solo la dea della Natura
l'esalta
nei Suoi occhi

vedendo
in Lei
il fiore della Sua salvezza

Ti dona
nel soave ondeggiar del frumento

il Suo corpo immortale

spogliandosi nel vento

lascia alle Tue parole una voce dal sapore fruttato

nel limpido canto di un ruscello s'avvicina a Te in un fruscio di sete il Suo seno già profuma le rugiade dell'alba

sul tavolo due pacchetti vuoti di Marlboro rossi nel loro volto sognano uno sopra l'altro distese di aromatico tabacco

non sentendosi più cose cercano di riprodursi infiltrandosi d'Amore

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 18/02/2012 15:02
    Per approcciarmi al tuo bel componimento mi introduco con una battuta: se i pacchetti di sigarette sognano distese di tabacco, io invece sogno distese di fuoco che li inceneriscano per sempre, responsabilicome sono dell'insorgenza di migliaia di tumori che hanno mandato al creatore, spesso tra dolori laceranti, tantissime persone. Detto questo, tu riaffermi in un modo energico e pregevole del quale ti sono grato la superiorità della natura sull'economia. Laddove una certa parte di società cerca di quantificare in moneta o in oro persino i nostri sentimenti, la natura ci ricorda invece che essi sono inquantificabili perchè appartengono alla sfera di autentica bellezza della persona. Non vi sarà mai mercato che potrà mortificare la nostra interiorità racchiudendola nella ragnatela velenosa di una quantificazione economica. Ma dipende tutto da noi. Ciao.

10 commenti:

  • Dolce Sorriso il 18/02/2012 22:58
    sono senza parole... riesci sempre ad incantarmi con versi bellissimi.
    Bravo POETA.
  • loretta margherita citarei il 18/02/2012 19:35
    molto originale apprezzata
  • Anonimo il 18/02/2012 17:33
    L'amore, qualcosa di prezioso che sfugge al meccanicismo fisico del mondo pratico. L'amore come qualcosa che riempie perché svuota dei contenuti non essenziali.
    Bravissimo Vincé!
  • roberto caterina il 18/02/2012 15:02
    mi piacciono i sogni di aromatico tabacco e l'oro della natura..
  • Alessandro il 18/02/2012 13:43
    Bella celebrazione della natura incarnata in una dea.
  • Anonimo il 18/02/2012 11:07
    Un inno alla dea natura che solo un poeta abile, sensibile, completo come Vincenzo poteva scrivere. I versi entrano dentro il lettore, quasi si appiccicano alla sua anima divenendo il suo sentire, almeno per una giornata... rimane il segno, dopo averla letta. Sei grande, Vincenzo... ciaociao
  • Elisabetta Fabrini il 18/02/2012 10:37
    La natura è in ogni cosa e tu devi amarla moltissimo!!
    Bravo, grande Vi!!
  • Anonimo il 18/02/2012 10:25
    Splendida... ho sete d'amore e voglia di bere dalla tua fonte desiderata... molto bella e coinvolgente...
    Bellissima Vincenzo... bravo...
  • karen tognini il 18/02/2012 09:17
    Meravigliose emozioni.. nella natura c'è l'amore di un tutto infinito...

    Bravo Vince... sei oro...
  • Filomena Faro il 18/02/2012 09:13
    la NATURA è PRESENTE IN NOI
    E BISOGNA RISPETTARLA
    E APPREZZARLA SI!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0