PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un uomo speciale

No, sono un uomo piccolo piccolo,
con l'esatto limite dei miei limiti
spostati un po più avanti,
in un universo che non mi appaga più,
nel grande amore che non sento più,
nelle manie spacciate per certezze,
in quella luna... che la sposto sempre,
come la mucca perita in una curva,
aveva il viso mio... quello della morte.
Ho fatto a tempo, e mi son svegliato...
MA IN QUEL POSTO LI, IO CI SON PASSATO...
forse è soltanto un fatto solitario,
ma se fosse li ci potrei star bene.
Anche un fossato è fatto di natura,
basta non ci sia anche la spazzatura.

 

3
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 12/08/2012 21:22
    Quanta amarezza in questa lirica. E quanta esperienza di vita, quella povera mucca, che ci faceva sola? Bellissima.
  • rosanna gazzaniga il 19/02/2012 15:03
    In questa profonda introspezione, si percepisce una sincerità non comune! Immagini molto belle e versi intensi. Complimenti!
  • Andrea Pezzotta il 18/02/2012 10:55
    emozionante, con un rilassamento totale negli ultimi tre versi, davvero bella

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 18/02/2012 19:44
    splendida questa tua, complimenti
  • karen tognini il 18/02/2012 13:03
    Marcello... speriano che non ci sia spazzatura...
    Ti auguro di trovare solo eterna serenita'...
    ma tra molti anni... adesso è meglio guardare ogni sera la bellezza della luna.. ed ogni alba il calore del sole...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0