username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Neve

Candida, dolcemente scende.
Fili d'argento luccicano fra i rami dei meli del mio giardino.
Tace la fontana di una lunga chioma adorna.
Tutto si ricopre di un soffice manto bianco.
Piange fredde lacrime, al primo sole, la natura,
come dame affrante in cammino per l'ultima dimora.
Non canta, saltella mesto il pettirosso di ramo in ramo.
Non ci sono più colori.
Quel soave profumo di rose, di fiori.
Si affaccia d'incanto e si dissolve.
Il candido manto non scioglie.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • sara meneghello il 18/09/2012 07:11
    Piange fredde lacrime, al primo sole, la natura... e tutta la poesia.
    l'unica parola e: stupenda, ciò che viene da dire.

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0