accedi   |   crea nuovo account

L'Assurdo Te atro

Oggi
per carnevale
vorrei vestirmi da filosofo
indagare la mente umana
attraversandola
dal più semplice pensiero
al mito
fino a vederla inginocchiarsi nella infinita fede di Sé Stessi

ma la follia trascinandomi sul suo palcoscenico pone sul mio viso una maschera d'Attore
truccato da pagliaccio

Nel Teatro dell'Assurdo
regna la cacofonia di un assoluto silenzio

dove ogni pensiero
è una detonazione

in un gioco di specchi si ripercuote fino all'infinito

Nel Teatro dell'Assurdo
l'impossibile diventa possibile

IMMAGINANDO
SI CREA

immaginando potrei trasformare ogni lacrima in un sorriso

portare su scena il migliore dei mondi
d'un Amore eterno vivente dentro di noi

e cambiare il mondo in un paradiso

ma appena un uomo vuol cambiarlo da dietro le buie quinte fuori dagli occhi del pubblico esce un sicario che lo uccide

solo il trucco pagliaccio sopravvive all'Attore e torna a sghignazzare nella realtà prolungando indefinitamente il carnevale convincendo tutti che è impossibile cambiare

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

Dedicata a Tutti quegli Uomini che sono morti cercando di cambiare il mondo.. è troppo lunga la lista dei loro Nomi... ed in parte ci sono riusciti... e a Tutti quelli che ancora lo stanno facendo...


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • denny red. il 21/02/2012 23:54
    Molto Bella! Per quelli che.. quelli Veri, Morti sul campo di battaglia non nei comodi salotti.. Per quelli.. c'è l'eterna vita per Sempre. Sei Sempre in Alto.. Vince, Bellissima Bravo!!
  • Don Pompeo Mongiello il 21/02/2012 18:41
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua eccezionale davvero!
  • loretta margherita citarei il 21/02/2012 17:50
    dedicata anche a quelli che moriranno per cambiare il mondo, ottima cap
  • - Giama - il 21/02/2012 13:19
    sublime la Poesia, sublime il Messaggio, sublime CREAZIONE!
    è vero, immaginando si crea e la volonta realizza!

    Ciao caro Vincè,
    oggi Maestro!
  • Hila Moon il 21/02/2012 13:18
    Che dire Vincenzo... bellissima
  • Alessandro il 21/02/2012 12:01
    Immensa. Mirabili gli ultimi versi e il loro significato: il trucco pagliaccio sopravvive all'attore, e torna a sghignazzare, in un carnevale eterno. Davvero piaciuta
  • Anonimo il 21/02/2012 09:59
    L'assurdo è assurdo, per l'assurdo creato da coloro che non vogliono cambiare nulla, per paura di perdere il loro stato, il loro potere su tutti gli altri.
    L'assurdo che crea è quello delle persone spontanee, diverse, perché credono in quello che pensano e che fanno.
    Ma il diverso che crea e modifica pone domande ed esige risposte, mette in movimento anche le coscienze e cambia le dinamiche e soprattutto modifica lo status quo, perché l'uomo non è statico, maa in continuo divenire.
    Bravissimo Vincé, proprio una bella carnevalata... ma vera!
  • karen tognini il 21/02/2012 09:02
    È difficile cambiare il mondo... ma l'esempio di grandi cuori ha fatto cambiare la mentalita' di molte persone...
    ci vorrebbe come dici sempre tu una presa di coscienza d'amore divino in tutti...

    Bravo Vince... sei un grade uomo!
  • Anonimo il 21/02/2012 08:53
    Molto bella Vincenzo... straordinaria poesia... bravo complimenti...
  • Anonimo il 21/02/2012 08:03
    Molto bella... grande opera meritevole di lode... bellissima poesia, diversa in un certo modo dalle altre... una dedica molto importante cantata in poesia... sempre più bravo, Vince. ciaociao
  • Vilma il 21/02/2012 07:54
    apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0