PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Uomo grigio

Aria malsana
ricopre la città
abitata e schernita
da egocentriche comparse
troppo ipocrite e meschine.
schifano il mondo
tra falsi apprezzamenti.

un fiore, tra la polvere
piange in silenzio,
raccoglie invidia
ma amore semina.

grigia visione,
dove quei petali
rossi di passione
resistono.

oh invidia umana,
con una mano uccidi quei petali
troppo belli e colorati.
cade il colore
sciolto su quei petali.
muore
un mondo sconosciuto
muore per mano nostra

oh dannato egocentrismo,
rompi ogni muro
di invidia armato,
cavalcando ignoranza
mieti vittime
seguendo la tua arma,
abbeverando il cavallo
in malsane convinzioni.

oh uomo grigio,
da uomo grigio parlo,
fingendo diversità,
nella mia ignoranza,
ascolto parole cadute.

oh uomo grigio
il mondo non ti appartiene
tu al mondo non esisti,
divori, distruggi, ami!
amore,
amore è arma in mano tua
con amore uccidi,
con odio ami,
uccidi il mondo,
uccidi te stesso,
e tocchi il fondo
contento di farlo
ridi...

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti: