accedi   |   crea nuovo account

Il tempo, in un punto

A volte nella stanza cerco un punto
sulla parete bianca
Lo stesso punto che in quella stanza
fissava mio padre
quando, tornato dal lavoro consunto,
con voce stanca
chiedeva: - Ma anche oggi si pranza?
Poi chiudeva le quadre,
come diceva lui, si sedeva e spariva
inghiottito dal punto.
Solo un attimo, fermo in quell'ombra
a contatto col tempo
Io lo aspettavo e osservavo sbigottito
nella stanza sgombra
la sedia ingombra e la parete bianca.
Cerco quel punto. Era come un lampo

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 22/02/2012 17:09
    molto apprezzata complimenti
  • Alessandro il 22/02/2012 15:34
    La nostalgia di tempi più sereni, di uno stato particolare dell'essere. Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0