accedi   |   crea nuovo account

Non lascerò

Non lascerò consumare senza aria
quest'esile fiamma
la circonderò di premure
avvolgendola nel manto della pazienza
la pettinerò lenta
districandole i nodi
sussurrandole singhiozzi
prima che si tramutano in pianto
non lascerò
che il peso dei giorni
spartiscono i passi
con il pane della fame
e il mare inghiotta l'ultima preghiera
senza congiungere le mani
pagina bianca
che puoi guardare in controluce
senza macchia di storia
arriverò stremata
calando le palpebre
come un sipario
non sarà morire
non sarà spegnersi
e nemmeno dormire
sarà tornare cantando la mia solitudine

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 22/02/2012 17:08
    molto intensa complimenti
  • Anonimo il 22/02/2012 16:32
    stupenda, mi ci sono ritrovato... solitudine, cara vecchia compagna
  • Alessandro il 22/02/2012 15:35
    Enorme forza di volontà che affronta la solitudine faccia a faccia, curando e preservando quell'unica, piccola fiamma. Molto suggestiva

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0