accedi   |   crea nuovo account

Caro Giuseppe Verdi

Il genio
rivestito di candore di note inesplorate
e fraseggi ammaestrati dalla fantasia,
si erge urlante e armonioso
in quella nebbia di Roncole di Busseto,
ora matrigna
ora sottile, carezzevole complice;
l'aria richiama mille arie,
come consumata domatrice
di suoni scritti tra le stelle,
ostaggi dolci e delicati
di un sorriso divino.
Il palco offre
tremante eppur fiero
l'impronta per nuove scene
pronte a lasciarsi cullare
da fiumi argentati di melodrammi,
sfila il folle Rigoletto,
furoreggia estasiato e ribollente
il coro incontenibile dei mattadori,
"gloria all'Egitto Iside,
che il sacro suol proteggi,
al re che il Delta regge,
inni festosi alziam":
suoni ed echeggi la tromba,
su quest'Italia indifesa
che sa sempre rinvenire
nelle stanze dorate della sua storia,
l'elisir di una compiuta rinascita,
Va pensiero,
sull'ali dorate
di un cammino che ci veda sempre uniti,
dai monti sorridenti di Bolzano,
ai templi maestosi di Agrigento,
fino alla danza allegra e spensierata,
dell'eterno Pulcinella
misura di questa nazione
che anela non a dividersi
ma a condividersi.
Caro patrio suol mio,
cui affidai il mio orgoglio,
di appartenerti per omaggiarti,
eterno, sovrano
Signor dal tetto natio,
fa' che la mia musica
che abbracciare desiderava
la foce della semplicità nella maestosità,
sempre sappia viaggiare
felice di donarsi,
sui vaghi ruscelletti de' prati lombardi.

12

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 24/02/2012 10:04
    Avevo tredici anni... il 33 giri diretto da Toscanini della Traviata è stato il mio incontro, indelebile, con Verdi!
    Hai messo tutto l'amore in questa poesia per Lui, anche il mio. Grazie Cristiano!
  • - Giama - il 23/02/2012 22:45
    scusa l'assenza, ma non riuscivo ad effettuare il login...

    grandiosa anche questa tua dedica, un intarsio eccellente che con cura compone le note delle sue opere di vita ed artistiche...
    poi al Rigoletto riconduco un episodio che forse un giorno ti racconterò e che mi hai fatto tornare simpaticamente alla memoria.

    complimenti e un caro saluto!
    Giacomo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0