PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Oggi... i merli

Nel bosco s'aggirano oggi, rapidi
di cespo in ramo
le macchie scure dei merli
T'accorgi per l'andarivieni
che frulla la vita nei nidi
S'affretta la raccolta dei primi insetti
pigiati nei becchi
S'impara che dietro l'amore
non visto, c'è tutto un fru fru
di lavoro, di ansia, di gioia faticosa
e t'avvedi solo oggi che il trepido nido
s'asconde tra il verde cresciuto
ove prima non c'era che un ramo isolato
e allora capisci che solo se sola
la coppia dei merli vive la vita
nel solo del bosco
E il tuo passo?
Un segno d'attesa, un frullo lontano
per poi ritornare dov'era com'era
il merlo di prima, nel nido di prima, nel silenzio di prima

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 22/03/2012 12:17
    Questi versi, scritti con la passione dell'esperienza, sembrano come se comunicassero con il gesto, con la mimica, con lo sguardo, quasi con l'inflessione della voce, correggendosi a seconda delle movenze di questi uccelli. Intorno a casa mia ce ne sono tantissimi, alcuni così grossi che sembrano galline! Uno di questi fece il nido tra il verde cespuglioso di un vaso da fiori che mi moglie gelosamente coltiva fuori al terrazzo e con fare molto materno, quel bel merlo, si era coì bene abituato alla nostra presenza che ci permetteva persino di innaffiare le pianta.
  • Grazia Denaro il 09/03/2012 23:41
    Molto bella questa tua ode nel celebrare i merli, la natura e tutta stupenda e se ci fermassimo un tantino di più ad osservarla, sicuramente ne ricaveremmo meraviglie. Opera apprezzata!
  • Giuseppe Amato il 28/02/2012 14:43
    Grazie a te che scrivi di natura e l'interpreti in modo superbo aggiungendo quel personale che rende vivissimo l'interesse per la tua lettura... poi avere un luogo dove quotidianamente poter osservare è uno stimolo notevole... basta poco... osservare e filtrare con quella semplice disponibilità d'animo che mi / ci rende felici Ciao
  • mariateresa morry il 28/02/2012 13:03
    Una poesia descrittiva in maniera convincente e superiore. dopo averla letta ho osservato i merli del mio giardino. È vero fanno proprio come hai descritto tu!! È bello quando ci arricchiamo osservando davvero la Natura! grazie
  • nicoletta spina il 23/02/2012 21:48
    Li ho visti, i merli, in questa tua molto bella.
    Sapienza e bravura nel celebrar primavera.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0