accedi   |   crea nuovo account

Oro e Libertà

Ritorni alla carne, sei oro e libertà
Sussurrami i tuoi odori, presto;
Adesso non è tardi, adesso non è mai
Frammento del ricordo tu da solo resterai.

Onore se lo vuoi, diamante gia lo sei
E della lucentezza di una gemma spenderai,
Danaro troppo speso, valore aggiunto avrai
E ritornando carne volteggiando spiccherai

Tenero angelo bianco nel volto
Soltanto il vuoto ti resta nel mucchio
Volando lieve in pindarico scatto
Sempre dal mentore farai ritorno

Libero stemma di luce fatata
Polvere magica dal cielo creata
Lucida seta di vento di rosa
Magica porta dei sogni racchiusa

Sgrano i miei occhi, vedo che brilli
Sogni di noi, dal presente mi abbagli
Non chiedo altro, una vita di eroi
Dove nn c'è il fare a meno di noi

Mistica filastrocca, oro e libertà
Vento tempesta, oro e libertà
Perdo la testa, oro e libertà
Futura promessa, oro... e libertà

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0