accedi   |   crea nuovo account

Nudo

Temo di deluderti
guardandomi riflesso
nello stesso tuo specchio
nel giorno dell'amore, assopito dal tempo
mentre
la passione ha preso più ampio respiro.

Spoglio dell'ombra, in un solstizio tropicale
dove nemmeno il leone trova conforto
né la gazzella riparo.

Ho cavalcato, su bianco destriero
le strade del mondo,
lo stesso che in quel giorno lontano,
"ricordi?"
Ho rapito il tuo cuore
poi rinchiuso nella capanna
dal giardino fiorito,
dove nell'uscio, a ogni mio ritorno
guerriero
lasciavo la mia lancia
per rifugiarmi tra le tue calde braccia.

Il tempo è passato,
come nebbia ricordi
polvere su trofei senza nome
posati su il camino,
solo il suo fuoco riscalda
mute storie chiuse nel petto.

Ora sono qui, un po' curvo
piegato dalla nostalgia di amori
cercati
da cogliere per fare miei
carpendone i profumi
in solitario delirio
gelosamente nascosti
compressi nel segreto diario
li è racchiusa l'anima e la mia ombra.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 24/02/2012 16:53
    molto apprezzata complimenti
  • Alessandro il 24/02/2012 14:31
    Curvo e piegato dalla nostalgia, dopo una cerca infinita di amori da custodire. Ottima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0