PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Inverno e ritorno

M'avvolgo, silenzioso,
nel sudario della sera.
Attendo, per risorgere,
una voce sincera.

Congelato l'occhio
su un punto fermo;
è stanca la pupilla
del gelido inverno.

Speranza di ogni vita
è un cielo che conforti,
la tiepida schiarita
tra i rami contorti.

Pelle di cuoio ghiacciato,
ma dentro era inferno.
Stagione di sfacelo,
non durerai in eterno.

Da molto ho prenotato
la stanza del cambiare,
un salto di passione,
la corsa verso il mare.

Rifuggo i vetri opachi,
gli specchi di perché.
È tempo di tornare,
pensare, volare per te.

 

11
13 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • STEFANO ROSSI il 06/03/2012 14:25
    molto bella Ale, ha un stile moolto ritmico e infatti anche in questa tua poesia le rime sono ottime. bravooooo
  • Anonimo il 26/02/2012 15:30
    un'esplosione di sensazioni strane e diverse, molto contrastanti, mi hanno investito questa tua poesia... stupenda!!!
  • loretta margherita citarei il 24/02/2012 16:59
    ottimo il poetare di questo pregevole poeta, riesce a trasmettere vive emozioni, profondità di pensiero, donando musicalità ai suoi testi complimenti
  • Don Pompeo Mongiello il 24/02/2012 15:20
    Eppure queste quartine che così si completano l'una a l'altra formando una poesia dì antico sapore, un giorno saranno famose.

13 commenti:

  • vincent corbo il 25/03/2012 08:32
    Un lento scivolare verso le cose vere e i sentimenti più trasparenti dipinto in un quadretto musicale.
  • mariateresa morry il 06/03/2012 14:32
    I versi " Rifuggo i vetri opachi / gli specchi di perchè" avrei voluto averli composti ioooo! ... sono un poco invidiosa, sì
  • mauri huis il 02/03/2012 00:00
    Bei versi corti che prendono velocemente. Complimenti.
  • Don Pompeo Mongiello il 29/02/2012 18:05
    Un serto floreale per questa tua tanto tanto bella.
  • karen tognini il 27/02/2012 14:36
    Splendida Ale..è tempo di volare...
    certo che si...
    Bravissimo!!!
  • Elisabetta Fabrini il 24/02/2012 21:04
    Una meraviglia... apprezzata tantissimo.
    Bravo Ale!
  • Ada Piras il 24/02/2012 20:56
    Mi è piaciuta assai.. per ora la meglio... per me.
  • - Giama - il 24/02/2012 20:15
    Grande Alessandro, ritmo e contenuto in questa tua perfettamente combinati!

    complimenti!
    ciao ciao
  • Anonimo il 24/02/2012 18:00
    Voli sempre in alto Alessandro! Malessere e ritorno alla vita... le onde vanno e vengono rinnovandosi. Pregevole, musicale.
  • Dolce Sorriso il 24/02/2012 17:48
    bella, una poesia ricca di emozioni, il guardarsi dentro, per tornare a vivere, forte più che mai. Ottima la chiusa!
  • sergio il 24/02/2012 17:17
    si sembra antica poesia a quartine. Bella
  • Gianni Spadavecchia il 24/02/2012 15:49
    Bella e profonda, sempre ottime le tue
  • Vilma il 24/02/2012 13:28
    Mi sento come catturata da questi versi, da questa introspezione profonda e dai versi finali pieni di speranza. Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0