username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Segreto

poggi la tua testa ricciuta sul mio petto
per ascoltar le storie piccolo nipote
quasi che il cuoricino al mio più vicino meglio ascolti
favole nell'aereo ti fanno sognare
scoprendo ciò che tu già conosci
sorridono i tuoi occhi di felicità vera
non c'è linea di marcamento al tuo abbandono
giocoso e festoso di un sol tocco dell'invisibile segno

io canuto non ho da reclinare
la testa di capelli sgombra al petto della madre
non ho favole incantatrici
che voce familiare racconti
guardo all'orizzonte del mare
e oltre le colline della campagna
nel cielo il tocco dell'invisibile segno
nell'universo il mistero che ci lega
facendoci con l'eterno conchiusi
guardo la luce fra le foglie incastonate
e nei tuoi occhi alla vita felicitanti
là dove nel profondo sta il segno

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Piero Simoni il 05/04/2013 11:43
    Dopo alcuni giorni sono riuscito di nuovo a collegarmi con il sito. Grazie Giorgio per i tuoi apprezzamenti.
  • giorgio giorgi il 31/03/2013 20:46
    Sono contento, a forza di frugare tra le pagine del sito, queste tue poesie che meritano sia per la forma che per il contenuto tutto il mio apprezzamento.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0