accedi   |   crea nuovo account

Infiniti inquieti

Ho messo da parte quella transazione d'amore
sfumandola su pianali di vento uniforme
salvaguardo ora l'inclinazione dell'anima
dedita a cadute irriguardose
in quel tuo altalentante esigere
oggettività discordi dal mio encomio passionale
pone distanza a una dolce visione
da assaporare in un assolo coinvolgente
se vorrai vivermi nella dimensione
d'uno struggente autunno
sarò foglia sublime che si piega al vento delle tue lusinghe
vacanti nello spazio d'ascolto aperto a infiniti inquieti...

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Grazia Denaro il 18/05/2012 23:09
    L'autrice con questi versi esplica il suo disappunto all'amato per il suo comportamento non consono al sentimento che ella invece nutre nei suoi confronti. Versi scorrevoli e musicali per una lirica scritta magistralmente, apprezzata!

2 commenti:

  • Silvia De Angelis il 19/05/2012 11:24
    Grazie a tutti dei graditi commenti, buona giornata!
  • roberto caterina il 25/02/2012 15:50
    essere foglia sublime e struggente nell'autunno richiama davvero infinite inquietudini.. Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0