accedi   |   crea nuovo account

Se

Se Dio non illuminasse
il mio cammino
il mio cuor si perderebbe
come un bambino.
Seguo la luce
seguo il tuo cuore
vedo nei tuoi occhi
l'anima in fiore.
Sole, sorgente di questo mattino,
indicami tu
il mio nuovo cammino.
Ombra fugace nell'estate finita
segui il mio passo,
ma lascia star la mia vita.
Ombra lontana laggiù nella sera
un bimbo piange, un uomo prega.
Se Dio volesse
cambierebbe la storia.
L'autunno è alle porte,
l'estate ora vola.
Se Dio volesse
trasformerebbe ogni cosa,
un fiore di carta
diverrebbe una rosa.
Se Dio volesse
muterebbe il destino,
l'uomo malvagio
diverrebbe agnellino.
Se l'uomo capisse
che lampo è la vita,
che amarsi è bello
e non costa fatica,
si rimarginerebbe ogni ferita
e il cuor ritroverebbe
la sua gioia infinita.

 

5
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 06/05/2012 21:32
    Un testo poetico, colmo di riflessioni sul senso dell'esistenza umana e del rapporto dell'uomo con il divino. Ho trovato meravigliosi i pensieri dell'autore che, animato da una grande fede, riesce ad avere la forza per proseguire il proprio cammino in un mondo che scarica ogni responsabilità verso l'Alto, senza considerare gli errori che fa verso il prossimo. Molto apprezzata, per stesura e contenuto. Una poesia che rivela la bellezza spirituale dell'autore!

6 commenti:

  • DOMENICO FRUSTAGLI il 28/02/2012 20:45
    Grazie Paola!
    Un abbraccio.
    Ciao...
  • Anonimo il 28/02/2012 18:40
    Molto bella Domenico. Sono d'accordo con Loretta.
  • DOMENICO FRUSTAGLI il 27/02/2012 21:46
    Grazie Carla!
    Un forte abbraccio.
  • Anonimo il 27/02/2012 20:45
    libero arbitrio... non dimentichiamolo... comunque bella domenico...
  • DOMENICO FRUSTAGLI il 27/02/2012 17:43
    Hai ragione, siamo noi che dovremmo darci da fare, per risolvere i nostri problemi, e non dare sempre la colpa agli altri: rifilando sempre la colpa di quello che succede a DIO.
  • loretta margherita citarei il 26/02/2012 17:43
    non aspettiamo la manna divina, siamo noi uomini che dobbiamo agire secondo gli insegnamenti vicini

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0