accedi   |   crea nuovo account

L'incognita

Ma per me l'amore è sempre lei
la sua voce nata da tagliatori
di diamanti
raggiunge i bagliori dell'oro
che la riveste
i suoi occhi respirano
l'aria del deserto
e il suo passo
porta la gioia
di un desiderio onesto
che non sconfina la luce
data
né le acque marine..

Lei così avanti
che trasporta il mio orecchio
dove nulla è udibile
sa mangiare nel silenzio
le note più golose
sa usare un alfabeto
meno sbrigativo
per dire
che grazia e bellezza
sono un modo per fare incamminare
chi sarà presto raggiunto.

E il suo affetto
sa essere un'incognita
non troppo difficile
da calcolare con un matematico
sorriso.

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 27/02/2012 16:44
    Musicale e scorrevole nello stile con un contenuto sublime.

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 26/02/2012 17:55
    straordinaria la chiusa, molto musicale, bravo roberto
  • Ada Piras il 26/02/2012 17:21
    Molto bella... ma mi ha fatto pensare che fosse la musica..
  • Silvia De Angelis il 26/02/2012 12:31
    Un poetare in ottimo stile per decantare le peculiarità della donna amata. Versi molto apprezzati
  • karen tognini il 26/02/2012 09:11
    Meravigliosa poesia Roberto... lei... un'incognita.. un sorriso...

    Troppo bella... bravissimo!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0