username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Canto d'usignolo

All'alba di un nuovo giorno,
tra rami e fior d'un pesco
s'udiva il cinguettar allegro
d'un giovane usignolo.

Tal melodia lasciava estasiato,
dolce canto della natura,
giungeva all'orecchio in armonia
con il creato.

Canta per me compagno alato,
lascia che io sogni,
danzar con te vorrei
nell'azzurro del ciel.

Canta per me compagno alato,
lasciami volteggiar con te
in questo spazio infinito,
canta per me d'amor la vita.

Canta per me compagno alato,
lasciamo questa cruda terra,
le nuvole lassù ci attendono,
il solde splende e dona calore.

Canta per me compagno alato,
son qui che t'ascolto,
m'accompagni oltre l'orizzonte,
oltre la vita, canta ancor per me, io qui giaccio.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 27/02/2012 12:49
    Il canto del compagno alato. Ottima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0