username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Incontro

Ne tu ne io, al sorgere del sole,
mano nella mano, scorrevan detti e sorrisi,
ne tu ne io, il dì del primo incontro,
respirando parole sincere, scambiando aliti.

Ne tu ne io, il passare dei giorni e delle notti
a giocar coi pensieri all'infinito di sconosciuto amore.
Tu che mi guardavi un po'smarrendo il fiato,
io che ti seguivo con gli occhi senza
perdere un solo passo di te.

Tu parlavi di noi, di limiti imposti
del vivere onesto con se stessi,
io sognavo ad occhi aperti,
pur ascoltando non m'accorsi che già volavo.

Noi immensamente belli a suggellar l'incontro,
noi, due vite ad incontrarsi nel profondo
rapporto d'anime sincere, evitandoci paure e illusioni.
Sì, perchè l'amicizia come l'amore è forte e ti prende e
fagocita tutto il tuo essere fino a farti morire.

Sì, morire di una dolce morte purchè fra le tue braccia.
Sì, anche se esalerò l'ultimo respiro, sarà per te,
che porterò con me sempre.
Nessuno potrà mai dividere le anime così congiunte,
ciò che dei nostri corpi resterà, finirà nel mare dei ricordi,
vivo resterà l'amore.

 

4
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 24/03/2014 11:41
    Splendido ricordo di un amore conficcato nell'anima, per sempre.
  • Anonimo il 09/02/2014 01:32
    apprezzata, complimenti.

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0