accedi   |   crea nuovo account

Rinnovo

A lo scandir
de la ora ultima
de lo dias
che, a Giove
dedicato est,
de lo mese ottavo
de lo ano
appena ito,
lo spirto meo
da lo Angiolo
de le tenebre
visita ebbe,
et accordato
ad esso fuit
lo prolungamento
de lo passaporto
per la terrena
permanenza.

 

4
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Teresa Tripodi il 29/02/2012 11:33
    che stile superbo Don... Sunata... magnifico
  • roberto caterina il 29/02/2012 05:52
    BELLA QUESTA IDEA DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER LA NOSTRA PERMANENZA TERRENA..
  • Evelyn Di Maio il 28/02/2012 17:30
    Potessi votare due volte lo farei... Che meraviglia!!
  • loretta margherita citarei il 28/02/2012 16:57
    auguri buon compleanno, bella poesia
  • Anonimo il 28/02/2012 16:30
    Molto carina. Lo stile ricorda le poesie di Cecco Angiolieri. ciao
  • Vincenzo Capitanucci il 28/02/2012 14:43
    eh si Don.. siamo come stranieri... se lo chiedessimo alle piante.. direbbero alieni.. un po'alienati.. ed abbiamo bisogno di un visto... consolare... per prolungare il soggiorno..

    musicalità... incantevole...
  • Anonimo il 28/02/2012 14:19
    Belin, come dicono nella mia città! Un modo veramente originale per dire che hai un anno di più. Senza tema di smentita da parte di niuno e chicchessia la più estroso che orecchio udire poté

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0