PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il canto delle Muse

"Tocca a me,
tizzone ardente"
disse quella
e poi ballò.
"Profusione di veleni"
disse l'altra
e s'ammazzò.

Serpe d'ambra
strisciando venne
e all'arbore eterno giunse.
Cinque battiti d'artemisia
e un'amara fragranza.

Morta e bruna
color d'avorio
"Sette storie"
lei cantò.
Dall'arbore, mille tempi
"una sola"
ne narrò.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Gabriele Amoroso il 12/11/2012 11:02
    Morta e bruna
    color d'avorio
    "Sette storie"
    lei cantò.
    Dall'arbore, mille tempi
    "una sola"
    ne narrò.

    è fantastica
  • Giorgia Deidda il 28/02/2012 20:02
    Gentilissimo, grazie mille
  • Alessandro Gaggero il 28/02/2012 19:58
    È molto bella; mi viene voglia di impararla a memoria scrivi davvero bene.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0