PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La signora di Shalott

Sull'isola di Shalott
ella fu confinata
per una maledizione
che le venne lanciata.
Viso bianco di luna
labbra sole di Giugno
lungo crine ramato
come foglie d'autunno.

"Se verso Camelot
oserai guardare
morirai in un baleno
come neve d'estate."

Spalancò le finestre
e attraverso uno specchio
vide immagini vive
di cui ebbe il riflesso,
ma per sorte beffarda
un dì senza sole
l'immagine di Lancelot
fu una freccia nel cuore.

"Nulla più può fermarmi
e non certo il destino
lascerò la mia torre
per seguire un paladino."

Salì sulla barca
e attraverso le acque
si spinse verso Camelot
e le sue torri alte,
ma debole e stanca
non raggiunse il palazzo
e morì fra le braccia
del suo sogno ritratto.

"Quale dolce visione
che si lascia morire
bella come la stelle
nelle notti d'Aprile."

Egli chiuse i suoi occhi
non sapendo chi fosse,
lei che ebbe l'amore
ed insieme la morte.

 

9
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 05/08/2012 14:56
    Poesia di grande musicalità che utilizza strade assai diverse dal consueto facendo rivivere le atmosfere dell'amore cavalleresco.

8 commenti:

  • rosanna gazzaniga il 04/03/2012 13:17
    L'amore che non conosce ostacoli. molto bella, complimenti!
  • Anonimo il 02/03/2012 10:41
    Questa tua mi è sfuggita! (il sito funzionava meglio prima)

    Poesia stupenda in tutti sensi. La favola... è molto bella.
  • mauri huis il 02/03/2012 06:50
    Bella, e mi dispiace non ci sian più le stelle. te ne avrei date cinque, senza dubbio!
  • - Giama - il 01/03/2012 22:42
    splendida, l'avevo già letta prima...
    una favola particolarmente bella, in cui alla piacevolissima storia si leggono dei versi delicatamente musicali.

    Complimenti

    ciao ciao
  • Aedo il 01/03/2012 19:33
    La tua poesia prende l'aspetto di una fiaba, che incanta. Bravissima!
  • loretta margherita citarei il 01/03/2012 19:31
    complimenti bellissima
  • anna rita pincopallo il 01/03/2012 13:45
    molto bella bravissima
  • Vincenzo Capitanucci il 01/03/2012 10:26
    Bellissima Hila.. guardò la vita attraverso uno specchio... come noi guardiamo il sole attraverso la luna... come noi guardiamo l'anima attraverso la mente... ma il cuore di Elaine... decise di andare fuori... ma troppo stanca morì fra le Sue braccia... Lui.. gli chiuse gli occhi... non sapendo chi fosse... ebbe Amore e Morte..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0