accedi   |   crea nuovo account

Primo respiro

s'attarda il muscolo
a retrocedere il passo
nelle considerazioni volatili
di memorie emotive
paiono intagliare fette d'esistenza
ove si è messo in gioco
un cantico affettivo assai di pregio
e smisurata crescita
si modifica quel solco nei giorni a venire...
di più nella stagione matura
nelle vermiglie bacche
disperse fra lo scricchiolìo d'aride foglie
e rami striminziti
soffocano un acerbo anelito
nel primo respiro alla vita

 

2
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Tore Martino il 17/02/2014 00:42
    mi piace il tuo verseggiare un elogio
  • Alessandro il 03/03/2012 14:51
    Ottimo linguaggio, un intarsio di parole altamente scorrevole. Piaciuta
  • Gianni Spadavecchia il 03/03/2012 09:21
    Condivido il piacere che i precedenti hanno mostrato leggendo la sua poesia. Molto bella, complimenti!
  • Ugo Mastrogiovanni il 03/03/2012 07:25
    Anche se "... si modifica quel solco nei giorni a venire..." il poeta accetta l'avanzare della "stagione matura" e si confronta con il passo della natura, affascinante anche con le sue aride foglie e rami striminziti. Versi di una De Angelis emozionata ma sempre attenta e capace di dar vita a poesie essenziali e gradevoli.
  • loretta margherita citarei il 02/03/2012 20:23
    è un piacere leggerti, sei unica
  • Silvia De Angelis il 02/03/2012 18:55
    Grazie delle vostre osservazioni... buona serata
  • Simone Scienza il 02/03/2012 18:39
    un respiro che invecchiando prende spessore seppur difficile diviene gusto da matura consapevolezza. Molto molto bella.
  • karen tognini il 02/03/2012 10:55
    Splendida poesia... complimenti!!!...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0