username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Insomnia

Fragile come il battito d'ali di una farfalla.
Delicata come un petalo di ciliegio che si poggia sulla mia spalla.
Leggiadra come un alito di vento.
Sussulto,
una lacrima riga il mio volto,
la mia mente vacilla incapace di reggere l'impatto con tanta bellezza.
La bellezza è pazzia, amica mia.
La pazzia è completezza, amore mio.
Fragile come cristallo.
Delicata come una rosa.
Leggiadra come le ali di una colomba.
Una smorfia deforma il mio volto,
pezzi di vetro cadono in un pozzo pieno di colori.
Diamanti mi scherniscono ma anche i diamanti possono essere sporchi.
Niente è ciò che sembra.
C'è forse differenza fra casualità e destino?
Non sono forse le due facce della stessa medaglia?
Pensieri invadono ciò che rimane della mia stanca mente.
Emozioni contorcono ciò che rimane del mio stanco cuore.
Ma anche se strisciando arriverò alla fine.

 

4
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 02/03/2012 19:23
    Piacevole nelle sue sfaccettature d'inizio... Niente però... è solo noioso sembrare...! E l'insonnia... l'unica, intrusa compagna, vincerà su una stanca mente... su di un cuore toccato da tormentosa sorte...! Resterà solo strisciare... fino al calare del sole? C'è nutrire... SPERANZAAA!!!

3 commenti:

  • Alessandro il 03/03/2012 14:53
    Insonnia di un'anima devastata dalle emozioni, bagnata dalle lacrime. Mi piace
  • Regina Ghiglietti il 02/03/2012 22:08
    Buonasera, grazie per la recensione Rocco troppo gentile non credo di meritarmi gli applausi ma fanno sempre piacere, John apprezzo il fatto che ti piaccia nonostante tu non l'abbia capita fino in fondo ma la poesia come ogni altra forma d'arte va interpretata e concordo noi insonni siamo a rischio pazzia forse più degli altri ma ormai la differenza fra sanità e pazzia è molto sottile^^
  • John Barleycorn il 02/03/2012 16:29
    Credo di aver capito il senso ma non fino in fondo.
    Sicuramente gli insonni, come me, sono a rischio pazzia
    Brava, mi è piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0