username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il mio sconforto

Ecco una cosa che mi fa spavento:
la perdita d'identità improvvisa,
l'angoscia che si fa carne viva,
smarrimento.

Gioco, provo a divertirmi
a più non posso,
ma poi finisce che pesco
il jolly dal mazzo e mi blocco.

C'è aria buona fuori,
so persino imitare qualche fiore,
ma il peso è un deterrente
che non lascia scampo ai ripensamenti,
faccio due passi e poi rientro.

Eccola la faccia peggiore del mio sconforto,
essere capito ma a tempo perso,
mentre l'orizzonte si tinge
di un rosa che non s'intona
con la mia giacca di velluto.

La monetina l'ho lanciata ieri,
oggi proverò con la margherita bianca,
quella gialla non mi piace.

 

4
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Alessandro il 03/03/2012 14:55
    Smarrimento, sensazione di inadeguatezza. Un blocco di marzo difficile da digerire. Piaciuta
  • loretta margherita citarei il 02/03/2012 17:45
    sempre originali le tue, apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0