accedi   |   crea nuovo account

L’amore perduto

Scorrono serene le giornate
fra sorrisi e dolci parole
nel fiorire di un grande amore,
volano alte le note suonate dal nostro cuore
in un mondo fatato dove non esiste il dolore,
un tremito giunge al calar del sole
scorgo le nuvole arrivare è un temporale,
travolti dalla tempesta non ci potremo più amare,
percorro i sentieri del mio cuore alla ricerca dell’amore
ma vedo solo alberi spogli e nessun fiore
un gelido inverno avvolge ogni mia emozione
lieve è lo scorrere del tempo grande è il mio dolore
vedo le rondini volare non è un sogno e vorrei amare...


Gianni

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • romana il 04/08/2013 15:28
    Lirica molto bella in cui parli dell'amore portatore di molta sofferenza, ma la vita è anche sofferenza purtroppo. Ricordati che dopo il temporale appare il sole. complimenti
  • Gianni Spadavecchia il 02/12/2011 15:37
    Vorresti amare e già lo fai.. Le emozioni rimarranno chiuse nel tuo cuore.. Che enorme sofferenza.. Bella poesia, da uno che si è appena lasciato. Ciao Gianni.
  • Anonimo il 30/10/2007 22:37
    Amare porta tanta gioia ma ancche tanta sofferenza. ma è la tua, la nostra natura, allora non aver paura della tempesta continua la ricerca, sarai comunque premiato, anche se qualche volta dovrai soffrire.
    Ciao Giovanni.
    Angelica
  • Cinzia Gargiulo il 29/10/2007 13:03
    Ma come si fa a perdere uno come te? Queste donne!!... La tua anima è troppo piena di amore e quando sarà pronta inevitabilmente si abbandonerà ad un nuovo amore...
    A presto amico mio.
  • Arturo Vado il 15/09/2007 22:14
    Il dolore finale è grande ma ancor più grande è la certezza che si può continuare ad amare. Sempre. ogni cosa. Triste poema ma intenso.
  • Anonimo il 08/08/2007 12:09
    La fine è sempre tremenda. ma... cè sempre un ma...
  • laura cuppone il 16/06/2007 10:26
    amerai... amerai e ancora soffrirai... e amerai di nuovo...
    È più forte di te... lo sai.. lo senti...
    La natura interiore, il sentore... non può mutare...
    L
  • sara rota il 14/06/2007 09:31
    Si può sempre amare, anche se leggendo fra queste tue righe, per ora leggo forse un dolore troppo grande, ancora da superare. Coraggio, un abbraccio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0