PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Povertà esistenziale dedicata a Lucio

Davvero la precaria esistenza umana
impersona la fragilità invisibile,
in contro opposizione
dell'opulenta e sfacciata
apparenza di una vitalità
non sempre reale.
È così che in un momento qualsiasi
di un qualsiasi giorno,
al culmine
dell'aspettativa suprema,
all'apice della risoluzione,
quell'incognita latente
all'interno di ogni essere umano,
decide di mescolare
la normale monotona condotta di vita,
per sorprendere e sbalordire
ogni aspettativa,
annullando i tuoi propositi,
gettando nel dolore profondo
quanti legati a te
per ordine di parentela
di amicizia
di stima
di simpatia
increduli e stupiti
imprecano all'avverso destino
e pregano

 

3
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 05/03/2012 10:50
    molto bella agostino... Lucio soleva dire questo è solo il primo tempo... dopo la morte ci sarà il secondo... un caro abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0