accedi   |   crea nuovo account

Cardiosofia

È scienza esatta
quella del cuore
e non v'é alcuna altra
imprecisa precisione

componente disattenta
d'accurata attenzione
del battito solerte e involontaria libagione
d'organo e muscolo e senso
e cognizione


la strada si divide
in diversa direzione
per ricongiungersi
senza ragionevole ragione
poichè il ricordo
é prassi
di conservazione
un sentimento nobile
d'ogni male
é guarigione.

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • antonio chisari il 10/04/2012 00:47
    sto leggendo un po' di cose tue tra le tantissime opere (sei una scrittrice prolifica, questo è evidente!), alcune cose le trovo interessanti, altre meno, ma è normale. complimenti per la pubblicazione, ho avuto contatti anch'io con rupe mutevole edizioni recentemente. come sta andando il libro? sta avendo un buon riscontro? un grande in bocca al lupo, ciao.
  • Anonimo il 03/03/2012 14:10
    gia' una volta ho detto che lasci senza parole... ho letto e riletto questa poesia... e in quei versi in cui parli di "imprecisa precisione" di "componente disattenta di accurata attenzione" ci finisco dentro e ci rimango... in silenzio, "incantato" attento a non rovinarne i suoni interiori che provocano queste "visioni". L'intensita' che c'e' e che perdura dopo mi affascina. Non c'e' bisogno di dirti brava perche' mi sembrerebbe di sminuire la bellezza di questa atmosfera che hai creato.

4 commenti:

  • augusto villa il 12/03/2012 20:29
    Nei commenti alle tue ultime poesie... c'era qualcuno che definì "matura" quella poesia... Penso che sì, era matura... ma mi accorgo che il tuo modo di poetare è cambiato...è "maturo".
    Incredibile per come il nostro cuore registri tutto... e ci faccia rinascere ogni giorno con quel "qualcosa" in piu'.
    Un abbraccio grosso!!!
  • Anonimo il 12/03/2012 20:24
    Nei commenti alle tue ultime poesie... c'era qualcuno che definì "matura" quella poesia... Penso che sì, era matura... ma mi accorgo che il tuo modo di poetare è cambiato...è "maturo".
    Incredibile per come il nostro cuore registri tutto... e ci faccia rinascere ogni giorno con quel "qualcosa" in piu'.
    Un abbraccio grosso!!! ----
  • mauri huis il 08/03/2012 07:24
    Forse un po' troppi one ma carina, non banale, complimenti.
  • Alessandro il 03/03/2012 14:29
    Il cuore come guida infallibile, il battito solerte che ci nutre e ci indica la via. Ottima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0