username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Gazza

La voce di dentro mi parlò in sussurri
e vidi il mandorlo al suo candido fiorire
il rosmarino punteggiarsi in gemme viola
gli ulivi abbracciarsi in nodose evoluzioni

E persi la strada d'asfalto e di riserbo
e ritrovai del ragno filo e lucentezza
seguendo le istruzioni della gazza in cima alla sua altezza
con gli altri uccelli piccoli
tornai al nido

Del sole catturai l'ultimo fuoco
l'inchino fece e feci al suo calore
ed esso grande
trionfante e generoso
concesse al mare la scia del suo rossore

Col mio passato il mio presente ebbe ristoro
fermando il tempo nell'attimo del volo
portai a riva la vela ed il timone
con l'occhio ed il respiro
colmai petto e cuore.

 

4
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 18/09/2015 11:21
    apprezzata... complimenti.

6 commenti:

  • Dolce Sorriso il 21/03/2012 15:44
    mamma mia Laura... meravigliosa!!!!
  • augusto villa il 12/03/2012 20:34
    Molto bella, Laura.
    Belle immagini... Immaginando poi... quello che c'era nel tuo cuore... Bravabravissima!!! -----
  • mauri huis il 05/03/2012 16:58
    Bella molto bella, piaciuta. complimenti.
  • Alessandro il 03/03/2012 14:24
    Scorrevole e musicale. Complimenti
  • Anonimo il 03/03/2012 14:23
    "Col mio passato il mio presente ebbe ristoro
    fermando il tempo nell'attimo del volo" ... respiro
  • Salvatore Ferranti il 03/03/2012 13:16
    sei sempre bravissima...
    un caro saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0