username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Guerriero dell'alba

Lampade opache del cielo
accese da fulmini globulari.
Lotta solitaria, al crepuscolo
d'ogni umana compassione.

Vago nel fango dei tempi bui,
la pioggia sulla cappa,
il velluto dei ricordi
a ricordarmi che esisto.

S'aggira l'ingiustizia,
sibilando, a volto coperto,
celando i denti nerastri
e i viscidi occhi di verme.

Succhia silenziosa il sonno
dei troppi dormienti.
Io solo porto ciò che teme:
un grido ai quattro venti.

 

11
13 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • STEFANO ROSSI il 06/03/2012 23:10
    Alessandro questa tua poesia è davvero splendida. Un momento molto particolare della giornata... l'alba la fine di un qualcosa e l'inizio di un altra
    Il sole è come una fenice... muore e risorge dalla sue ceneri. e te dentro di esse. fantastica. bravissssssssimo
  • Don Pompeo Mongiello il 06/03/2012 19:35
    Stile e forma affascinante con un contenuto più che apprezzabile.
  • Gianni Spadavecchia il 03/03/2012 23:42
    Il titolo affascina alla lettura di questa profonda opera.
  • Grazia Denaro il 03/03/2012 20:42
    L'ingiustizia ama il grigio, la luce soffusa qausi scura come il crepuscolo che descrive l'autore. Tante cose copre questo crepuscolo che è suo malgrado connivente del male, in tutta quest'oscurità, l'autore ha la parvenza di ciò che non va, ed è portatore di ciò che è equilibrato e giusto e può essere esposto alla luce del sole. Bella poesia molto metaforica, stilata con versi scorrevoli, apprezzata. bravo alessandro!
  • Anonimo il 03/03/2012 17:00
    c'è dello strano ma affascinante misticismo... molto equilibrata e ben scritta!!!

13 commenti:

  • Anonimo il 06/03/2012 16:30
    Molto suggestiva e molto bella la tua poesia. Complimenti!
  • - Giama - il 06/03/2012 15:26
    sembra l'inizio di un romanzo o di un film...
    molto bella!
    complimenti e ciao
  • Andrea Pezzotta il 06/03/2012 14:38
    impegnamoci allora a portare questa luce nell'ombra delle nostre vite, molto profonda, mi piace!
  • Ferdinando Gallasso il 05/03/2012 20:48
    Luminosa e suggestiva questa tua emozionantissima poesia.
    Sempre un piacere leggerti
  • Anonimo il 05/03/2012 11:09
    molto bella ale... il guerriero combatterà l'oscurità... sino al ritorno della luce... complimenti
  • rosanna gazzaniga il 04/03/2012 13:23
    Intensa e bella lirica! Alla fine il guerriero troverà o la vittoria o la pace nella luce...
  • Don Pompeo Mongiello il 04/03/2012 12:42
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua tanto tanto bella!
  • loretta margherita citarei il 03/03/2012 21:17
    magnifico il tuo poetare
  • cristiano comelli il 03/03/2012 19:32
    Sì, l'ingiustizia ha un che di nascosto, subdolo, misterioso, è qualcosa che comunque ci invita a stare ben desti perchè, quando sia pure in modo invisibile e multiforme si manifesta, dobbiamo essere pronti a respingerla.
  • cesare righi il 03/03/2012 19:01
    Bella, molto ben scritta, quasi fantascientifica. Mi riporta alla mente un fumetto che divoravo: l'eternauta.
    Vero, nella luce io trovo sempre le mie verità
    A rileggerti
  • Salvatore Ferranti il 03/03/2012 17:36
    una bella poesia, mi è piaciuta.
    bravo.
    a presto
  • Vincenzo Capitanucci il 03/03/2012 17:33
    L'ingiustizia.. teme la luce del vero... in ogni crepuscolo sarà una lotta... per il guerriero dell'Alba...

    Molto bella Alessandro.. tempi bui...
  • karen tognini il 03/03/2012 15:26
    Particolare... quasi un lamento silenzioso... verso cio' che di brutto ha l'umanita'...
    S'aggira l'ingiustizia
    sibilando, a volto coperto,
    celando i denti nerastri
    e i viscidi occhi di verme.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0