accedi   |   crea nuovo account

In ritardo

Dolcezza dell'alba e del verde
nel cangiante luccicar di rugiada
sugli steli del prato gemmato.
Un tenue chiarore rosato e diffuso
dall'orizzonte si spande e si sperde
tra l'erba sulle gocce del prato.
Attraverso di fretta la piccola rada
del parco e calpesto l'erba bagnata
frantumando le gemme furente.
Già l'umide attese l'alba ha deluso
che l'occhio vede là, sulla strada
sfuggirgli nel tenue rosato chiarore
quell'autobus così tanto agognato
mentre s'inzaccherano inutilmente
le scarpe tra l'erba pestata del prato

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 06/03/2012 16:21
    La mia coscienza impedisce la mia mano di sparlare di un'opera come questa, onde c'è musica, stile vivo e contenuto sensato.

3 commenti:

  • - Giama - il 05/03/2012 22:49
    immagini in musica per apprezzare poeticamente istanti vissuti (anche dal sottoscritto) in maniera garbata e ironica.
    complimenti, molto piacevole!
    saluto
  • Anonimo il 05/03/2012 11:38
    Nelle tue poesie spesso vedo immagini che mi ricordano le scene dei film dei grandi registi francesi della "Nouvelle Vague". ciao
  • roberto caterina il 05/03/2012 09:29
    Belle immagini di attese e erbe bagnate che giustificano forse il ritardo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0