accedi   |   crea nuovo account

Angoli Diversi

Ci sono stati giorni di vento freddo
che hanno ucciso le viole
quante candele consumate in quelle notti
di inascoltate preghiere
nelle sere d'autunno stanchi e annoiati
dai soliti sogni e parole
quanto fiele al risveglio da ogni illusione
privi ancora di gioia e piacere

L'inutile compito dello spaventapasseri
nel campo di grano ammuffito
sguardo ferito dal sorriso degli angeli
l'altrui felicità fa male
un percorso a spirale senza direzione
fino all'irraggiungibile meta
finto poeta che ha perduto il tramonto
immerso nell'incubo reale

 

4
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 23/03/2012 11:36
    Molto bella e intensa la tua poesia. Complimenti.
  • Ugo Mastrogiovanni il 08/03/2012 12:22
    Il poeta valuta l'illusione da diverse personali angolazioni, con i suoi versi, veicolo di straordinari entusiasmi, cattura dovunque quote preziose dall'anima nascosta, crede in se e parte di se si fa poesia.
  • Alèd il 05/03/2012 12:25
    I finti poeti illuminano il giorno
  • Anonimo il 05/03/2012 10:58
    Bella poesia intrisa di quella tristezza che spesso la vita ha. ciao
  • karen tognini il 05/03/2012 09:51
    Ci sono giorni di tempesta di tristezza e di sconforto...
    ma ci saranno poi ancora giorni di poesia felice.. di sole.. di sorrisi...
    questo Fernando è quello che ti auguro...
    splendida nella sua tristezza...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0