accedi   |   crea nuovo account

Bambina cattiva

Bambina cattiva
togli le mani dalla marmellata
per te non era stata preparata
niente dolci o leccornie
non sono per te destinate.

Bambina cattiva
ridammi il mio gioco
per te non era stato portato
niente balocchi o fiocchi
non sono per te impacchettati.

Bambina cattiva
sposta il tuo corpo dall'altalena
per te non era il turno di volare
non sei capace di volteggiare.

Bambina cattiva che fai ora piangi?
Non puoi piangere sul latte versato
arrechi dolore per puro egoismo
mascheri amore e doni terrore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Fabio il 30/12/2013 03:01
    senza offesa, a me non ha colpito, l'ho trovata banale, ovviamente è solo un mio misero parere... a rileggerti, ciao...
  • Anonimo il 13/03/2012 16:22
    poesia complicata... c'è un giudizio in sospeso... si gioca tra ironia e realtà... ago della bilancia oscillante. Davvero affascinante!
  • Nicola Lo Conte il 08/03/2012 10:52
    Bambina bisognosa di amore e comprensione... invece ne è stata deprivata! Tuttavia le esperienze della vita ci fanno crescere e, con una lettura successiva, ne comprendiamo il motivo.
  • Raffaele Arena il 08/03/2012 00:20
    Ridondanza di bambina cattiva, come se fosse una filastrocca, ma azzeccata e giocata come su un'inversione di ruoli, cattiva è colei che non vuole che la bambina giochi con l'altalena, con il suo ioco, una sorta di attacco preventivo nei confronti di una bambina che più che cattiva sembra all'interno di un incubo, in una gabbia.
  • cristiano comelli il 06/03/2012 22:43
    La sua poesia mi dà l'occasione di dire questo: a tutte le bambine che sono state considerate cattive nella vita soltanto perchè non allineate a certi ipocriti schemi borghesi auguro tutta la felicità di questo mondo. Se la meritano eccome. Cordialità e complimenti.
  • Raffaele De Masi il 06/03/2012 22:02
    Bambina cattiva... il più classico dei rimproveri. Quando si è piccoli ci si può sentire oppressi dalle continue strigliate degli adulti. È il dramma dei bambini, ma d'altronde ogni fascia di età ha le sue insofferenze. Mi piace, è scritta con maestria.
    L'ultimo verso "Mascheri amore e doni terrore" lo considero il più inquietante... è come se queste strigliate nascessero da qualcosa di più serio.
  • STEFANO ROSSI il 06/03/2012 14:38
    Niente male questa tua poesia che (a mio parere) spiega uno tuo stato d'animo negativo. Forse hai dei sensi di colpa di cui ti vuoi liberare e per un attimo ritorni bambina moolto apprezzata

12 commenti:

  • mauri huis il 04/04/2012 19:10
    Qualche ripetizione di troppo non penalizza più di tanto una composizione molto spontanea ed incisiva. Piaciuta.
  • Auro Lezzi il 09/03/2012 09:17
    Uhmmmmm... Dedicatissima.
  • stella luce il 07/03/2012 15:12
    la mia bambina cattiva... è una bambina a cui non è stato concesso di restare buona... comunque grazie a tutti... e come ho già commentato è stata scritta tempo fa quando avevo sensi di colpa che adesso NON HO PIU'... quelli li ho lasciati in altro sito...
  • Gianni Spadavecchia il 07/03/2012 14:50
    Nasconde una tua vecchia esperienza scritta in modo più semplice ed elementare.. Ma il senso si intuisce.
  • Alessandro il 07/03/2012 00:02
    Originale e dalle molteplici interpretazioni. Quanti adulti non sono mai cresciuti, rimanendo bambini cattivi?
  • Aedo il 06/03/2012 23:38
    Poesia originale e profonda. Quanti di noi nell'infanzia siamo stati considerati bimbi cattivi, a causa dell'ottusità umana. Bravissima!
  • aleph il 06/03/2012 22:28
    non esistono bambine cattive, ma solo bambine che la vita fa diventare cattive
  • loretta margherita citarei il 06/03/2012 21:09
    originale molto apprezzata
  • denny red. il 06/03/2012 18:53
    È intensa.. e anche ben scritta! Poi.. poi niente, è molto bella!! Come sempre.. Dolce come una bambina cattiva.. Ciaooo.. Stella!!!! Brava!!

  • stella luce il 06/03/2012 16:35
    grazie... Giama e Bruno...@stefano avevo sensi di colpa quando ho scritto questi versi, adesso non più perchè quelli li ho lasciati a chi dopo aver fatto cadere la maschera ne ha molti molti più di me...
  • Bruno Briasco il 06/03/2012 16:18
    ... ricordi che riaffiorano? Un abbraccio cara Stella Luce Guarda di non ferirti da sola... certe ferite fanno male e lasciano il segno per tutta la vita.
  • - Giama - il 06/03/2012 15:03
    stellina, l'aggettivo cattiva è sinonimo di malvagia e mai e poi mai lo si può attribuire ad una bambina...

    ma io ritengo che siano le circostanze della vita che a volte ci portano a farlo...

    e dico che mai bambina può arrecare dolore per puro egoismo
    né mascherare amore nè donare terrore...

    il latte versato...?
    si asciuga...

    ciao stellina!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0