accedi   |   crea nuovo account

Oggi

Oggi, 8 marzo

Non vedo
Non sento

Non parlo...
Al mio compagno che sul comodino mi ha fatto trovare un fiore
Ai colleghi che hanno riempito la mia scrivania di mimose
Ai giornalisti che hanno riempito i giornali di articoli sulle donne
Alle amiche che mi hanno invitato a festeggiare stasera
A tutti coloro che batteranno sulla grancassa di un tamburo le cantilene sulle donne
Alle femministe che non si riconoscono più come tali
Alle non femministe che si riconoscono in niente
Alle massaie
Alle nonne
Alle giovani ragazzine
Alle donne tormentate dalle rughe
Alle donne tormentate dalla loro bellezza
Alle disoccupate
Alle Top Manager
A quelle che lavorano nelle case, gabbie dei matti

Oggi
Il mio pensiero
Come ieri
Come domani
Corre
A colei che
Come ieri
Come domani
Umiliata
Da uno sguardo
Da una violenza
Da un abbandono
Ancora
Si sente
Sola nel
Mondo

Oggi
Come ieri
Come domani

Forte
La stringo
In un caldo pensiero
Ove nuove risonanze
Divaricano la mente
E ritrovano
Nel tremulo
Sospiro
Della fatica
Di vivere
Quel sorriso
Che dai fondali di mari
Impetuosi
Parte
All'assalto di
Insaziabili
Cieli

 

11
20 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Grazia Denaro il 19/04/2012 14:52
    Una lirica che mette in evidenza che la donna non dev'essere rispettata solo l'8 marzo ma anche negli altri 364 giorni dell'anno. Molto intenza, apprezzata!
  • Marco Ambrosini il 09/04/2012 23:22
    Rapida, intensa, PASSIONALE... tratta di un tema ancora troppo attuale e sulla banalizzazione della protesta che lenta zittisce insesorabilmente ogni forma di rivoluzione
  • rosanna gazzaniga il 25/03/2012 12:37
    Una lirica bellissima, che in un ritmo incalzante in versi eleganti, pieni di significato. Il senso di questa ricorrenza è quello di mettere in risalto la donna umiliata e schiacciata, affinchè si possa davvero ottenere una pari dignità nella società. Molto intensa e bella, complimenti!
  • Raffaele Arena il 14/03/2012 00:37
    Il ritmo di questa poesia-dichiarazione in favore dell'ultima e più triste e malridotta donna del mondo, ma amata con grande fortuna, dall'autrice in un salvifico canto-ricordo-presenza, è maestoso. Ti prende dall'inizio alla fine. È davvero espresso con passione. Trovo questo grido un capolavoro.
  • STEFANO ROSSI il 10/03/2012 12:09
    ooohhhhhh finalmente una poesia veramente valida sulla'8 Marzo. Grandissima. complimentoni
  • Don Pompeo Mongiello il 09/03/2012 13:25
    L'Essere solo e sempre se stessa, in qualsiasi circostanza. Pensa sei un Cristo femminile, che non si lascia facilmente abbindolare da fiori e lecca-lecca. Foza dell'Io cosciente!

20 commenti:

  • Anonimo il 11/08/2012 13:50
    Una bellissima poesia che ci insegna una cosa molto importante:
    Non ricordarsi delle persone solamente quando ricorrenze pagane e non ci obbligano a farlo.
    Le donne. e tutte le persone si rispettano e si amano sempre non solo a natale pasqua festa della donna festa del papa' , della mamma ecc
    Mi e' piaciuta
    Complimenti scritta bene
  • Luca il 08/08/2012 10:28
    splendida... complimenti
  • Don Pompeo Mongiello il 18/05/2012 18:16
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua veramente tanto bella!
  • Don Pompeo Mongiello il 17/04/2012 14:49
    Confermando quanto da me giù recensito e commentato, ti pregherei di scrivere ancora.
  • mauri huis il 23/03/2012 22:52
    Bella e coinvolgente, mi scuso per il ritardo. Complimenti Anna.
  • Anonimo il 18/03/2012 11:09
    Poesia bella, gagliarda, vera. Molto brava Anna.
  • Anonimo il 18/03/2012 11:06
    Bella, gagliarda, fiera. Molto brava
  • Anonimo il 14/03/2012 14:58
    bella Anna hai messo in risalto l'ipocrisia che ci avvolge in ogni momento della nostra vita...
    bravissima complimenti
  • Don Pompeo Mongiello il 12/03/2012 15:45
    Un serto floreale per questa tua bellissima!
  • Fabio Mancini il 11/03/2012 23:05
    Mi piace la tua interpretazione sociologica sulle donne di oggi, rispetto al grave fatto luttuoso dell'8 marzo che dovrebbe essere accolto con un rispettoso silenzio, invece che festeggiato. Sono sempre le stesse le vittime dell'ignoranza e della prepotenza: le donne ed i bambini. Pace e Bene a tutti! Fabio.
  • Anonimo il 10/03/2012 22:52
    Me l'ero perso Anna questa tua lirica, forte delle forza della verità e della bellezza che le hai impresso, brava
  • denny red. il 10/03/2012 02:32
    Molto Bella Ben Scritta, Brava!! Anna.
  • Anonimo il 09/03/2012 11:07
    Bella poesia, incisiva, precisa, tambureggiante nella verità dei versi. E poi diversa, quindi originale e di conseguenza valida, o bella che dir si voglia. Complimenti. saluti.
  • Alessia Torres il 08/03/2012 23:35
    Corposa testimonianza... bellissime parole, Anna!!!
  • Anonimo il 08/03/2012 18:41
    Sei andata al cuore del problema "reale". Alle donne non interessano gli auguri ma i "fatti".

    Poesia vera, forte. Bellissima.
    Brava Anna.
  • Anonimo il 08/03/2012 17:57
    Bella, bella e vera, proprio come la realtà che racconti. Una realtà che mette a nudo il punto dolente di tanta ipocrisia che c'è nell'uomo, nella stampa, nei luoghi comuni e tanta indifferenza o stupidità da parte di molti a non accorgersi o a fingere di non accorgersi, donne comprese, che il problema reale della donna è ancora, oggi, quello della sua poca considerazione da parte di questa società maschilista. Una società che parla di parità e di dignità, ma che ancora, come ieri, considera la donna un oggetto, ma lo fa in modo molto più sottile e raffinato.
    Una società smentita però dai fatti e dai comportamenti assunti di fronte alle situazioni di cui tu parli.
    Auguri non per l'8 marzo, ma per la vera conquista della dignità di essere vere donne!
  • Anonimo il 08/03/2012 17:03
    Stupenda... In parole vere una sensibilita' profonda che muove i penseeri e le consapevolezze... da uomo ti dico grazie per l'angolatura in cui porti a vedere il momento di "festa" per voi donne.
  • Gianni Spadavecchia il 08/03/2012 16:15
    Ogni verso regala un'emozione profonda e sono tutte ottime impressioni su cui riflettere. Vere opinioni espresse nella poesia. Buona festa, e buon ricordo.
  • Nicola Lo Conte il 08/03/2012 12:34
    Condivido pienamente le tue accorate parole e partecipo al tuo abbraccio per tutte le donne abusate o maltrattate, o umiliate, in qualunque angolo del mondo...
  • Ugo Mastrogiovanni il 08/03/2012 12:01
    Espressioni, bisogno di dare, manifestazione di sentimenti, urgenza di estrinsecarsi, di donarsi; questo l'istinto del vate. Il pensiero caldo e gratificante di questa "Oggi" dovrebbe essere sempre il movente primo di ogni opera d'arte.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0