PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'Essere Di Eterna Natura

Chiedi
all'umidità del Vento
la condensa del Tuo viso
in una perla di fluente Cristallo

Sarai
bramante
di Te stesso il Bramino veramente il Vero Amante Bambino

quando sentirai

con assoluta certezza

un fiume d'Amore scorrere in isole di sole nelle Tue vene

quando
ascolterai

avvolto in un manto di stelle

il Tuo cuore

naufragato
fra le onde del mare

battere nella solida immobilità dei monti

quando
gli animali selvatici saranno attratti affascinati dal suono vibrante dei Tuoi passi e gli uccelli del cielo coveranno a favor Tuo le loro uova nel nido delle Tue mani

quando
qua guadi il fiume del tempo

ogni pensiero gorgogliante alla fonte dell'essere accade
istantaneamente nel volere volante di un eterno istante

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

l'EDEN...


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 09/03/2012 19:46
    Esiste sempre un che di gradevolmente filosofico nelle tue poesie, poi questi tuoi continui riferimenti idrici mi riportano, e su questo penso mi capirai, a Talete di Mileto che, come saprai meglio di me, è il primo esponente della filosofia occidentale dell'antica Grecia che aprirà poi la strada a tutti gli altri. Cordialità e complimenti.
  • Don Pompeo Mongiello il 09/03/2012 13:08
    Assonanze di un gioco di parole che messe insieme formano una galattica fantasia.
  • Rocco Michele LETTINI il 09/03/2012 09:38
    Quando sentirai... un fiume d'amore scorrere in isole di sole nelle Tue vene... È lì il poeta che è in Te, è lì che vedo scorrere versi da decantare... Un bravo è poco... E un lauto plauso?

12 commenti:

  • Anonimo il 09/03/2012 18:41
    Un grande appalauso per questa tua Vincè! Ogni volta mi stupisci...
  • Anonimo il 09/03/2012 17:16
    Quando avremo contezza che in noi scorre l'amore vero, allora brameremo con abramo ed emetteremo bramiti non di dolore ma di gioia, perché avremo colto il senso del nostro non senso.
    Vincé 6, 7, 8, anzi 10 per questa tua tanto bella e intensa poesia!
  • Antonietta Mennitti il 09/03/2012 16:53
    Ode a te poeta che vedi scorrere quel fiume di parole partorite dall'anima... Ode a te Vincent...
  • Inchiappa Vito I Song il 09/03/2012 12:40
    Vabbè. Vero Amante Bambino Bramante è di serenità; di quella beatitudine che soltanto uno spirito libero, leggero, sollevato da ogni peso, purificato da ogni scoria terrena, può provare. Eterno, Infinito, Essere Felice, l'apice della Natura incorrotta. Un istante che lo Spazio ed il Tempo non conoscono.
    Meraviglioso Vincenzo.

    p. s. Vito
  • Anonimo il 09/03/2012 12:36
    Vabbè. Vero Amante Bambino Bramante è di serenità; di quella beatitudine che soltanto uno spirito libero, leggero, sollevato da ogni peso, purificato da ogni scoria terrena, può provare. Eterno, Infinito, Essere Felice, l'apice della Natura incorrotta. Un istante che lo Spazio ed il Tempo non conoscono.
    Meraviglioso Vincenzo.
  • mauri huis il 09/03/2012 11:35
    Dì la verità: ti sei un po' aiutato con un'endovena di recioto? Comunque, anche fosse questo efficace aiuto all'ispirazione effettivamente avvenuto, la tua natura poetico-immaginifica risale prepotentemente a galla e ne esce una come al solito ottima poesia. Ora basta evitare l'antidoping e sei a posto.
  • Nicola Lo Conte il 09/03/2012 10:44
    Sorprendi ogni volta di più per le tue straordinarie immagini!!!
  • anna rita pincopallo il 09/03/2012 10:17
    le tue poesie racchiudono sempre una grande sensibilità la chiusa è stupenda bravissimo
  • cesare righi il 09/03/2012 09:27
    che bella, mi ha rammentato una frase che leggo spesso in un giardino dei silenziosi:
    giunta la notte Gesù disse passiamo all'altra sponda.
    questa frase, come la tua poesia mi regalano l'eternità
  • Anonimo il 09/03/2012 08:39
    Le relazioni fra l'Essere Umano e la Natura... i mutamenti all'interno dell'Essere Natura fondando il suo divenire eterno... L'ETERNITÀ è uno stato della materia unica della Natura, nel suo Moto Vitale... una raffinata ed elegante definizione di eternità...
    Splendida Vincenzo... versi bellissimi...
  • Vilma il 09/03/2012 07:40
    versi di grande sensibilità, molto piaciuta
  • karen tognini il 09/03/2012 07:19
    Meravigliosa poesia Vincenzo... un essere bambini nel cuore facendo scorrere la vita come un libro naturalmente fantastico... dove solo cuori puri possono vedere l'eternita' della vita nella sua natura più intima e pulita... Chiedi
    all'umidità del Vento
    la condensa del Tuo viso
    in una perla di fluente Cristallo

    Sarai
    bramante
    di Te stesso il Bramino veramente il Vero Amante Bambino

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0