username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Occhi vuoti

Dimmi, ti ricordi il profumo delle rose?
Il sorriso luminoso sulle tue labbra,
"Per il mio amore"
Dimmi, ti ricordi il profumo della prima viola in primavera?
Camminare mano nella mano, profumi e colori tutto intorno a noi.
I tuoi occhi così pieni di gioia e amore che splendevano più del sole.
"Ti amo"
Ghiaccio dove prima c'era acqua,
vuoto dove prima c'erano miriadi di farfalle colorate,
acciaio dove prima c'erano piume di pavone.
Non ti riconosco più,
i lineamenti così simili ai tuoi,
deve esserci un'errore,
non conosco questa donna che ora sta davanti a me.
Siete due gocce d'acqua ma non mi lascerò ingannare.
I suoi occhi sono spenti non un nastro di emozione li lega insieme,
"È finita, non ti amo più, ora vattene"
La voce così simile alla tua,
Come osa?
Come osa questa persona fare finta di essere te?
Il profumo delle rose appassite è quello che rimane.
La viola non profuma più, la bocca famelica dell'inverno l'ha divorata.
Occhi spenti è quello che hai deciso doveva essere il mio ultimo ricordo di te.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • tylith il 23/03/2012 16:53
    Anche questa è una perla rara in cui, come dice Mara, si riesce a passare da uno stato d'animo all'altro. La felicità di un sorriso pieno d'amore il profumo delle viole. Poi comincia il gelo che riempie lo spazio in cui prima si estendevano i prati dell'anima e poi il non riconoscere l'altro, il non accettare che l'altro possa non amarci più. Sentire di essere stati ingannati e che l'altro non è colui o colei che sempre abbiamo visto anche se è simile c'è qualcosa che lo rende diverso perchè quando l'altro non ci appartiene più diventa un estraneo irriconoscibile! Anche questa è bellissima!

3 commenti:

  • Regina Ghiglietti il 23/03/2012 18:23
    ciao Tylith grazie di nuovo, essere lasciati è una brutta esperienza, specialmente quando avviene lentamente e tu dato che sei innamorata non te ne accorgi, sei troppo concentrata sull'amore che senti sarà per sempre e poi d'improvviso c'è solo un'estranea/o davanti a te che chiude la porta se ne va lasciandoti sola con i ricordi...
  • Regina Ghiglietti il 13/03/2012 17:08
    Bungiorno Mara mi scuso per il ritardo con la quale ti ringrazio del commento
  • Anonimo il 09/03/2012 12:50
    Prima gioia, poi rabbia, infine tristezza e nostalgia... Hai saputo rinchiudere queste tre emozioni in una sola parola: "È finita...".
    I ricordi fanno male e fanno sorridere assieme. Difficile dimenticare, solo gli occhi 'spenti' possono farlo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0