username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Rumore

Una ferita al silenzio,
come un soffio lieve di vento
che sul cammino
si fa strada tra le foglie di un albero muto.


Un bambino che vede la luce del suo primo giorno
E piange per il dolore della quiete che intorno,
ha perduto.

Una chiarore nel buio,
la speranza di un cieco di vita
che patendo il silenzio del tempo
non si arrende, pensando, al ricordo del peggio vissuto.


Come la notte che da posto al giorno
Cosi il silenzio ha lo stesso sapore,
nello spazio che gli ruba il rumore.

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 10/03/2012 23:54
    Ultimi versi rendono la chiusa entusiasmante. Un plauso per quest'opera.

2 commenti:

  • angelo il 09/03/2012 21:03
    contorto ma contemporaneamente semplice
  • Rossana Russo il 09/03/2012 16:16
    Semplicemente sublime! *_* complimenti