accedi   |   crea nuovo account

Da una notte insonne di maggio

Nell'ombra
di un cratere spento,
dentro il sole
che consola la miseria.

Sei la pioggia
d'agosto,
la schiuma nera
del mare in tempesta,
la roccia del deserto
forata dal vento.

Ti ho trovata.

Ti creo
dalle zolle
di terra umida,
dalla fantasia di splendori
di una città sepolta.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Gabriella Salvatore il 05/11/2007 22:07
    ci sono poesie che sono bellie da leggere, indipendentemente dal loro significato, questa è una di quelle, molto bella davvero
  • Maria Lupo il 29/09/2007 00:35
    Infatti. La leggo solo ora. Anche secondo me è una delle più belle.
  • Antonio Guizzaro il 04/08/2007 19:23
    Di solito non commento mie poesie.
    Non che sia un male. Semplicemente non lo faccio.
    Intervengo per un'informazione: questa poesia l'ho scritta nel 1973.
    La considero una delle più belle della mia non copiosa produzione.
    Scusatemi tutti.
  • silvia bonezzi il 02/08/2007 17:49
    wow
  • Antonio Pani il 05/07/2007 17:12
    Mi fa pensare alla bellezza, intesa in un senso ampio e profondo. Sa di nobile percezione, che racconta di un'essenza che pervade e inebria ogni cosa. Io l'ho sentita così. Complimenti, molto apprezzata. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti, a rileggersi, ciao.
  • Ezio Grieco il 04/07/2007 15:18
    Io la penso, ovvero, la interpreto come Gigi; e comunque mi è piaciuta.
    Grazie dei tuoi commenti ai miei post.
    A rileggerci
    Clezio
  • luigi deluca il 29/06/2007 21:48
    cosa c'è sia nel cratere che nel sole, sia nella pioggia imprevista, che nel burrascoso mare, che nel deserto? A me vien da pensare che crei, plasmandola con ricordi d'antica civiltà la SOLITUDINE!
    e perdonami se ho preso una cantonata! gigi
  • Claudio Amicucci il 15/06/2007 16:17
    Come Laura C. Ciao
  • laura cuppone il 15/06/2007 11:54
    suggestiva e un po' oscura, ma bella. Ciao L
  • roberto mestrone il 14/06/2007 21:55
    Quel: ''Ti ho trovata'' campeggia tra coppie di visioni suggestive e contrastanti tra loro..
    Buon intuìto, Antonio!
    Ro
  • Giuseppe Perrone il 14/06/2007 21:04
    7

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0