accedi   |   crea nuovo account

Puisia a tri vuci

Puesia sivusa
Lu Peppi teni 'mmanu lu pinseddu
Spatola, spatulia cu li culura
e cu 'na porta fa la guerra
la muglieri lu talia
ridi 'n'anticchia
a Leggio spatulia
e cu lu pinseddu pensa!

Puisia
Lu Peppi Spatula
cu lu pinseddu fa la guerra
sangu, erva tagliata supra la tavula,
Ciccina chi si cunfunni
ci va a Leggio, usa la Spatola
comu fussi ventu.

Puisia arraggiata
Lu Peppi teni 'mmanu lu pinseddu
(Uffah, ma nun si stanca?)
tinci quarchi tavula, ventu arrimina!
Spatola, spatulia culuri ammatula,
Ciccina talia ddu 'nchiappu
scutulia la testa e si la ridi
a li culura ci sta arrassu Leggio.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • salvatore maurici il 10/03/2012 19:32
    Non è detto! sicuramente ne avresti apprezzato la musicalità.
    Grazie Sabrina.
  • Anonimo il 10/03/2012 18:13
    Se l'avessi sentita recitare a voce non l'avrei capita ma leggendo ho colto il nocciolo del tuo soggetto poetico... Bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0