accedi   |   crea nuovo account

Quell'albero di ciliegio

Era solo, quell'albero secco,
maestoso, nel suo giovane giorno,
si imponeva tra le foglie della natura intorno,
ma nel suo poi, fu secco,
secco fino al cuore,
perché troppo chiuso nel suo dolore.
Un dì, fu abbattuto,
e del fusto, fu fatto ceppo,
e lo spazio a lui dovuto,
fu vuoto.
Al suo posto,
in un circa un po' ignoto,
un piccolo albero, a poco a poco,
comincia il suo percorso,
e ignaro del vecchio,
si fa spazio tra le foglie della natura intorno,
fino al giorno, quando ecco,
che da maestoso, diviene,
solo un albero secco.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • angelo il 10/03/2012 13:23
    il tempo passa!!!! tutti si dimenticano quant era bello il prima
  • roberto caterina il 10/03/2012 09:22
    Un ciclo inevitabile, ma a volte maestosamente lungo...