accedi   |   crea nuovo account

Amari ricordi

correvamo per vie nuove la vita
destinati ormai in opposti sensi

gli sguardi s'incrociarono
riscoprendoci lungo il cammino

lievi, impalpabili pensieri
d'indole astratta
pensai

perfida memoria... taci!

soavi poesie m'urlasti
che ancora nella mente
echi potenti gridano

feroci malinconie
graffiano com'artigl'il petto

mentre l'ombra tua
- per un istante meraviglioso -
s'unì alla mia

e io

come fosse tua carne ne sentii il calore
come fosse tuo cuore ne provai l'amore
come fosse tua anima ne assaggiai il dolore

e il passo continuò la corsa

l'ombre s'allungarono
in reciproco anelito
e pian piano ti vidi sparire

restarono solo ferite
sanguinanti come ricordi

 

10
14 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 11/03/2012 19:30
    Mica... Ti offendi... se, in questi versi... Ti definisco il paparazzo della vita vissuta(anche se il ricordo è amaro, a volte)... Fotografia ineccepiblile...
  • Ettore Vita il 11/03/2012 18:09
    Le storie vissute intensamente fanno parte di noi, sono carne della nostra carne.
    Ci si lascia, si percorrono strade diverse, ma il baglio dei ricordi ci accompagna, ora silente, ora invadente.
    La cosa migliore non è dimenticare ma saper convivere con il passato, perchè noi siamo un impasto di ieri di oggi e di domani.
    Bella e capace di emozionarmi, questa poesia. Complimenti.

14 commenti:

  • stella luce il 12/03/2012 23:25
    perfida memoria.. taci!!!! davvero stupenda e particolarmente sentita...
  • silvana capelli il 11/03/2012 18:29
    i ricordi non si cancellano, son compagni che ti sono sempre vicino, ti fanno compagnia. la cosa migliore è di tenerli per mano co serenità. molto bella e condivisa, bravo.
  • loretta margherita citarei il 11/03/2012 15:55
    certi ricordi saranno indelebili, scritta col cuore e si sente, bella
  • mirtylla il 11/03/2012 13:19
    Pulsante di vita vissuta... coinvolgente in ogni verso
  • Anonimo il 11/03/2012 13:00
    scusa se sono di poche parole... la poesia è splendida... ti lascio un pensiero... viene sempre un tempo nel quale i brutti ricordi diventano dolci nostalgie..
  • Anonimo il 11/03/2012 11:46
    molto bella senzamani.. mi ha colpito per l'amarezza.. bravo davvero.. ciao
  • Aedo il 11/03/2012 11:18
    Momenti intensi di un rapporto d'amore descritti con efficacia. Bravo!
    Ignazio
  • Teresa Tripodi il 11/03/2012 10:25
    La mano che scrive "perfida memoria taci" è la mano dell'anima... ci stazzo pezzi di fotogrammi che raccontano ció che fu... invocazione malinconica d'amore vissuto, il correre dei ricordi che si presentano alla mente di un qualcosa che s'allontana fa sentire e godere del dolore che le cicatrici lasciano... a volte capita che con il cambiare delle stagioni il corpo umano le ossa, insomma, le parti in cui ci siamo arrecati un trauma tornino a fare male ed indubbiamente ci torna in mente cosa ci ha arrecato quel dolore, a volte invece basta solo guardare le cicatrici per ricordarci del male... il ricordo di una cosa bella che si trasforma in amarezza si ripropone a noi sempre con la parte peggiore, quando qualcosa muore anche se ci ha dato meraviglia la cosa che proviamo è l'amarezza della fine... Maní tratti argomenti di ogni "caratura" ma quando scrivi d'amore sei sublime... Ciao
  • mauri huis il 11/03/2012 09:52
    Splendido ricordo nostalgico d'un rapporto, credo platonico, che però t'ha lasciato ferite e cicatrici. Vi sono tratti di assoluto lirismo ed altri di splendida comunanza di sensi. Complimenti. È sempre un piacere leggerti.
  • karen tognini il 11/03/2012 09:27
    Si.. davvero splendida.. versi che catturano l'anima, bravo!!!
  • Elisabetta Fabrini il 11/03/2012 09:16
    Mi piaci quando scrivi così... versi direi magnifici!
    Bravo bravo davvero!
  • roberto caterina il 11/03/2012 08:22
    volevo dire graffia... scusa..
  • roberto caterina il 11/03/2012 08:21
    Il dolore domina la mente, bella l'immagine della malinconia che graffi la mente...
  • Vilma il 11/03/2012 08:11
    Molto amara... ma una delle tue più belle poesie.
    Direi stupenda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0