accedi   |   crea nuovo account

Aspetta

Stendi la tenda sullo specchio,
guardar non serve la ragione
pure il sentimento è fatto vecchio
ed anche se cambi posizione
sempre quelle sono le stagioni.
L’ampia via oggi ormai sentiero;
ciò che avevi è tutto consumato,
finanche il certo più non sembra vero,
appenditi scampato
al chiodo d’un attaccapanni
e aspetta i nuovi vent’anni.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 26/08/2009 17:03
    in teoria nn si dovrebbe vivere di rimpianti... ma in pratica?
  • sara rota il 18/09/2007 14:05
    Perchè aspettare di nuovo i vent'anni quando se ne possono vivere altrettanti, ma nello scorrere del tempo? quaranta, cinquanta, sessanta, settanta, ottanta, novanta e tutti quelli a seguire... mai vivere di rimpianti.
  • roberto mestrone il 15/06/2007 09:52
    Pensieri che accarezzano una vecchiezza interiore, più che fisica.
    Molto suggestivo il finale.
    Bravo Ugo!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0