accedi   |   crea nuovo account

La casa nel tempo

Silenzio
nella casa spoglia
dove la mia infanzia ha vissuto.

Ombre si muovano avidamente
come fantasmi
incoscienti di esserlo.

Ombre ripercorrono passi
di cui io
sono stato unico testimone
di pure emozioni.

Non c'è più niente qua dentro.
solo uno squallido manichino
con sopra posato un cappotto.

Non c'è rumori qua dentro
solo lievi e incomprensibili
note bastarde della vita
provenienti dall'esterno.

Il tempo.
Un mostro reale che ti si incolla al culo
e cerca di divorarti ogni ricordo del passato.

Silenzio
nella casa spoglia
dove la mia infanzia ha vissuto.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 13/03/2012 12:49
    Grazie a tutti. sono contento chr vi sia piaciuta...
  • Anna Rossi il 12/03/2012 23:45
    bellissima ogni parola che compone una lirica intensa. ove la rabbia diventa suono. armonia che scava dentro alla ricerca di ciò che eravamo. e che più non siamo. bravissimo, ragazzo!
  • Alessandro il 12/03/2012 23:40
    Una casa spoglia, di stanze polverose e ricordi ormai morti. L'infanzia svanita.
  • Teresa Tripodi il 11/03/2012 22:44
    E comunque sia Ste il disco del tempo continua a girare. Melodie, stonature, ballate, tutto un susseguirsi di emozioni saldamente ancorate alle chiappe oppure gravando sulla schiena... la casa nel tempo crepa le pareti e puzza di muffa se si tiene chiusa... serve vivere il suo seguito e restaurarla a nuovo splendore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0