username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Comunicare

Una voce porta parole
oltre le labbra
confini senza recinti
ancorati però
nella mente
di chi ascolta,
di chi riporta.

E grido parole,
le scrivo senza risposta,
le leggo senza grammatica,
e grido
e scrivo
... poi uso il cestino
altre volte il vento.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 30/03/2012 21:19
    Le parole sgorgano dal cuore e son filtrate dalla mente. Certo che alcune talvolta sono vuote, non hanno senso, per chi le dice e non sono sentite dal ricevente. Vuoi per stupidità, mancanza di affetto o di cuore di chi parla troppo spesso a vanvera. E con le nuove tecnologie stanno diventando, la parola "detta in modo reale da persona a persona con la bocca" e non per mezzi meccanici o sms o media ecc, sempre più rare. Le élite di potere ci portano a pensare tutti alla stessa maniera, di politica, di calcio, ecc, per controllarci, per limitare la nostra libertà Grazie per la tua composizione, apprezzata. tema importante.
  • Ivano Boceda il 12/03/2012 13:59
    Mi piace molto per il significato che esprime, abbastanza per come è scritta. Intendiamoci, è scritta bene e comunica emozione e spontaneità; la differenza tra "molto" e "abbastanza" sta nella scansione dei versi, che avrei combinato diversamente e, forse, nei puntini di sospensione nel penultimo verso. Ma è solo il mio gusto personale.

11 commenti:

  • Fernando il 11/06/2012 01:07
    Un modo buono per comunicare con voce, grida di parole che si liberano verso il mondo quasi soffiate dal vento, un modo vero per farsi sentire, oltre un gesto uno sguardo... belle parole messe insieme per comunicare una dolce emozione.. bella poesia.
  • Salvatore Cipriano il 14/04/2012 23:47
    Le parole volano, lo scritto resta. Ma le parole, a volte arrivano dove non pensiamo.
  • ignazio de michele il 22/03/2012 19:38
    molto bella e significativa la chiusa come del resto tutta la stesura...
  • Centrone Stefano il 21/03/2012 17:38
    Questa poesia la metto nelle mie preferite perché è molto bella.
  • Anonimo il 12/03/2012 20:20
    bella adele complimenti... il titolo dice tutto... molto apprezzata...
  • lidia filippi il 12/03/2012 17:35
    Una poesia molto intensa... A volte si ha davvero la sensazione di trovarsi nella torre di Babele. Colpisce particolarmente la seconda parte in cui leggo il destino dei poeti, talvolta incompresi.
  • ANNA MARIA CONSOLO il 12/03/2012 09:50
    ... che momenti!!! Ti capisco!!!
  • mauri huis il 12/03/2012 07:27
    Molto bella questa tua. Si sente una sincerità e capacità descrittiva. Brava
  • tylith il 12/03/2012 00:45
    Anche questa poesia mi è piaciuta molto, da un lato per la spontaneità che la vede nascere e dall'altro per la profondità di pensiero. Bella l'immagine delle parole che vengono portate via dal vento ed esse sono quelle che andranno pi lontano in assoluto!
  • Fabio Mancini il 11/03/2012 22:54
    Il desiderio di ciascuno è quello che le nostre parole non siano gettate o sparse, ma che siano trattenute nell'udito e nel cuore di coloro ai quali sono indirizzate. Un bacio gentile, Fabio.
  • Giuseppe Amato il 11/03/2012 21:14
    L'ansia d'essere capiti o ascoltati rende le nostre parole frecce con ali che libere oltre i confini si direzionano negli altri. Trovo che le parole siano come ancorate nel pronunciante che le alita al mondo mentre penso ai recinti labiali come ad una sorta di strumento che modula il nostro interno pensiero verso gli altri.
    La voglia di comunicare, lo dici benissimo, travalica noi stessi ed inonda la volontà

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0