username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Preconcetto

È vuoto il cuore
e la mano fredda
lungo il collo
stringe ogni respiro

non conosco la pace
e la paura vince

o vince l'incoerenza

o perde quella maschera
di cui essere felici.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 16/10/2013 21:47
    profonda sintetica musicale e bellissima una riflessione su cui specchiarsi
  • Anonimo il 09/05/2012 10:47
    La maschera fatta di indifferenza è la condizione che ci affligge ma che abbiamo anche voluto. Intensa e impeccabile poetica.
  • Gianni Spadavecchia il 01/05/2012 16:06
    Chiusa affascinante e molto apprezzata.
  • Centrone Stefano il 21/03/2012 17:35
    Una bella composizione che fa intendere ciò che l'essere umano non vorrebbe intendere mai: l'incoerenza, la paura che vince e la perdita del significato riguardante la pace.
    Quella pace che stiamo perdendo pian piano per colpa di questa indifferenza che c'è tra il popolo, tra noi umani.
  • Raffaele Arena il 14/03/2012 00:08
    La trovo complicata, ma che pone domande, quindi interessante. Può una maschera rendere felici? La paura è ciò che blocca le nostre emozioni. Bella la parte iniziale.
  • Anonimo il 13/03/2012 10:15
    difficile parlare di "maschere" non riusltando banale o snob... tu ci sei riuscita benissimo, brava!!!

21 commenti:

  • Anza il 21/08/2014 15:14
    mi piace molto, poesia molto bella!
  • Salvatore Cipriano il 20/05/2013 11:17
    Preconcetti... io ne ho avuto contro tanti, e tanti di rimando ora ne ho verso gli altri.
  • Doriano Aquino il 29/06/2012 08:50
    hai reso bene l'idea. Complimenti molto originale
  • Grazia Denaro il 18/06/2012 20:53
    Una lirica riflessiva su ciò che agita il nostro animo, mentre dal viso nulla traspare, piaciuta!
  • augusto villa il 01/05/2012 20:37
    Bella e ben scritta... Davvero apprezzata!
  • Anonimo il 08/04/2012 23:56
    solo un commento riassunto in una parola : "stupenda".
  • Anonimo il 02/04/2012 16:19
    reso bene l'idea bravissima molto apprezzata...
  • sara zucchetti il 24/03/2012 17:25
    poesia particolare con poche parole che colpiscono i pensieri di riflessione
  • ignazio de michele il 22/03/2012 19:32
    spesso il nostro quotidiano è caratterizzato da -preconcetti- che tu hai reso molto bene...
  • Federica Cavalera il 22/03/2012 09:38
    Una certa dissonanza tra titolo e componimento, per il resto è una poesia introspettiva, uno stile ermetico e sinceramente non comprendo le ultime due strofe mi sembrano staccate con il resto della poesia chi è che perde la maschera? un abbraccio Federica.
  • Donato Delfin8 il 12/03/2012 20:48
    Ottima descrizione, immagini chiare
    aribenvenuta
  • lidia filippi il 12/03/2012 17:29
    Versi che ben esprimono il significato della parola "preconcetto", evoca pensieri e sensazioni molto reali, che si avvertono anche fisicamente.
  • Remisson Aniceto il 12/03/2012 17:10
    Ciao, Adele! Non scrivere messaggi offensivi. Voglio solo la tua amicizia. Un abbraccio e vi ringrazio per avermi scritto. Questa tua poesia PRECONCETTO è piu bella. Spero che il mio Blog Nosso mundo (http://nossomundo. bligoo. com. br/preconcetto). Buon pomeriggio a voi e un abbraccio dal Brasile.
    Remisson
  • ANNA MARIA CONSOLO il 12/03/2012 09:48
    sensibile... bella descrizione Ciao
  • ELISA DURANTE il 12/03/2012 07:16
    Anche questa mi è piaciuta. Detesto le maschere se non a Carnevale e a mteatro!!!
  • mauri huis il 12/03/2012 07:11
    Bella e criptica. Non sono sicuro di aver capito tutto, e mi chiedo come si possa esser felici di una maschera. Ma la mano c'é e lo stile è buono. Complimenti
  • tylith il 12/03/2012 00:42
    Il manifesto di una giovane poetessa, anche a me è piaciuta molto!
  • giuliano cimino il 11/03/2012 22:17
    un soffocamento di un pensiero di un'idea con quello stringere i respiri liberati da ogni costrizione mentale, e togli la maschera della felicità, non ne avrai bisogno, perche la felicità è l'orgasmo di ogni essere umano e non va, mascherata per nulla al mondo, ottimo stile molto personale.
    saluti
  • Anonimo il 11/03/2012 22:15
    Ci sta tutta! Brava.
  • Fabio Mancini il 11/03/2012 21:52
    Al pre-concetto segue il pre-giudizio, ma entrambi fanno molto male a chi li subisce. Personalmente li combatto ogni volta, perché preferisco vivere appieno la mia libertà di pensiero e di espressione, mentre il pre-concetto non tiene conto dovutamente degli elementi reali, perché spesso gli autori di tali atteggiamenti si creano una specie di gabbia dove collocano persone, affetti e fatti. Così in base ai loro umori o in base al senso che voglio dare al loro discorso plasmano a loro piacimento la realtà rappresentata. Talvolta il pre-concetto viene usato per acquisire il consenso degli altri. Ad esempio, quando alcuni esponenti della Lega Nord affermano che quelli di colore puzzano, non lavorano e quindi potenzialmente sono dei criminali, viene fatto un rilievo sociale che potrebbe avere uno sfondo reale, ma usato abitualmente diventa un pre-giudizio che consolida i pre-giudizi della gente comune e diventa persino preferenza politica. Sull'ignoranza e la paura (sociale ed economica) si costruiscono cattedrali e imperi, difficili da abbattere. E le vittime poi, sono sempre i soggetti più deboli. Cerchiamo di vivere portando solo i buoni valori umani e religiosi. Un bacio gentile, Fabio.
  • Giuseppe Amato il 11/03/2012 21:06
    Indubbiamente scrivi ed esponi il tuo sentire in modo originale e personale. La lettura dei tuoi scritti attrae ed accende una sfida interpretativa che impegna e soddisfa. Il tuo dire è gonfio d'idee e serpeggia tra le parole un"nascosto" che intriga. Ciao, benvenuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0